SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Andrea Busnelli, presidente di Confcommercio Ascom Saronno:

“La situazione epidemica del Coronavirus sta portando importanti risvolti negativi anche da un punto di vista economico per i nostri esercizi. Voglio parlare sia ai colleghi commercianti che ai consumatori.” – Inizia così il messaggio che il Presidente di Confcommercio Ascom Saronno, Andrea Busnelli, invia a tutti gli esercenti del saronnese.

“Il comparto turistico-ricettivo è in ginocchio. La situazione per i bar, ristoranti e pub è preoccupante. Le attività di commercio al dettaglio stanno soffrendo moltissimo. Ma in questo scenario, quasi irreale, dobbiamo reagire. Stringere i denti e contribuire, nel nostro piccolo, a non fermare l’economia. E’ il momento di stare uniti e credere, oggi più che mai, che l’unione fa la forza.

Insieme dobbiamo infondere sicurezza e non alimentare un clima di allarmismo. E’ innegabile che l’epidemia va contenuta e che le regole imposte dalle Istituzioni devono essere rispettate con diligenza ma è altrettanto vero che i nostri commercianti quotidianamente aprono le porte dei loro esercizi per offrire la loro professionalità e la loro passione per il lavoro. E’ anche grazie a loro se le città non muoiono e offrono attrattività. Dobbiamo essere positivi.

La Confcommercio Saronno sta facendo ogni sforzo possibile per mettere i propri associati nella condizione di andare avanti in questo difficile momento. L’appello che faccio a tutti i miei colleghi è quello di rivolgersi in Confcommercio per avere consigli ed informazioni utili. A questo riguardo posso aggiungere che sia a livello provinciale che nazionale, Confcommercio sta chiedendo al Governo, alla Regione Lombardia ed alle Camere di Commercio di mettere in atto contromisure economiche a supporto delle attività che, come detto, vertono in situazioni di sofferenza. E le risposte stanno arrivando! Camera di Commercio di Varese stanzierà 1 milione di Euro in aiuto alle attività. Il nostro Presidente nazionale, Carlo Sangalli, ha inviato al Governo precise richieste di intervento immediato a supporto del commercio di vicinato e delle strutture turistico-ricettive.

Mi appello nuovamente anche alle Amministrazioni Comunali. A loro, ho già inoltrato una proposta di incontro per discutere insieme come fronteggiare le problematiche legate all’epidemia. Ritengo che le Amministrazioni possano contribuire fattivamente con provvedimenti e campagne di sensibilizzazioni.”

Ma il contributo più grande per tenere vivo un territorio lo possono dare solo le persone che “vivono” il territorio. Consumatori, commercianti, Amministrazioni comunali…tutti dobbiamo credere in un unico e fondamentale obiettivo: NON CI FERMIAMO!”

05032020

3 Commenti

  1. Caro Busnelli, da ex commerciante dico che, l’associazione ben poco ha fatto a tutela delle piccole imprese (e non ha colpe Lei).

Comments are closed.