UBOLDO – In attesa dei dettagli del nuovo decreto del Governo contro la diffusione del Coronavirus, che dopo il boom dei casi degli ultimi giorni potrebbe decidere di “chiudere” la Lombardia e forse non solo, un commento da parte dell’ex sindaco di Uboldo, Lorenzo Guzzetti, che invita i cittadini alla calma ed alla riflessione, ed anche ad “essere sul pezzo”. Con cinque punti sui quali “pensare”, in questo difficile momento per tanti, in tutto il territorio lombardo.

Ecco i cinque punti dell’ex sindaco Guzzetti

1) il decreto che sta girando è bozza. 

2) dovete stare a casa perché negli ospedali sono al collasso non (solo) perché di coronavirus si muore.

3) state calmi

4) abbiamo una delle sanità più eccellenti, sociali, indiscriminanti ed efficienti. 

5) il punto è che bisogna augurarsi che non si estenda anche al sud questa emergenza. Sveglia!

Keep calm and Forza Lombardia! 

Viva!

Lorenzo

(foto archivio: l’ex sindaco di Uboldo, Lorenzo Guzzetti)

07032020

16 Commenti

  1. …è che qui l’unico “agitato” (da sempre) è proprio questo signore; tutto da ridere

  2. Ma voi de il Saronno, basta con questo signore che, abbiamo già dovuto sopportarlo come sindaco per più di dieci anni, basta per cortesia.
    Grazie

  3. il mito che abbiamo una delle migliori sanità: forse la più universale, la meno cara per l’utente, intanto mettiamo in quarantena l’intera Lombardia (e non solo) per carenza di terapie intensive e di addetti.

  4. I punti 2 e 4 sono in contraddizione. E noi dovremmo sentirci tranquilli (punto 3) sapendo di avere classe dirigente di cotale spessore?

  5. I punti 2 e 4 sono in contraddizione. E noi dovremmo sentirci tranquilli (punto 3) sapendo di avere classe dirigente di cotale spessore?

Comments are closed.