SARONNO – A Saronno i negozianti hanno risposto spontaneamente, come in molti altri luoghi della Lombardia, all’appello inviato a Roma dal governatore lombardo Attilio Fontana: il centro della città degli amaretti anche oggi è apparso semideserto, anche perchè moltissime attività commerciali – sono sempre di più – hanno chiuso di propria iniziativa, obiettivo contribuire a fermare la diffusione del coronavirus.

Per il momento rimangono in funzione alcune attività commerciali, qualche ufficio è ancora attivo ma tutto potrebbe cambiare nelle prossime ore se il Governo emetterà il nuovo decreto, chiesto da Fontana e dai governatori di Piemonte e Veneto, per fermare tutte le attività non essenziali ed il trasporto pubblico, tenendo aperti soltanto le farmacie, le parafarmacie ed i negozi e supermercati che vendono generi alimentari.

(foto: alcune immagini della Saronno questo mercoledì: sempre più “chiusa” con tanti negozi che hanno deciso spontaneamente di abbassare le saracinesche, sino a quando sarà passata l’emergenza coronavirus)

11032020

1 commento

Comments are closed.