CERIANO LAGHETTO – Un consiglio comunale a porte chiuse è stato convocato per questa sera 16 marzo a Ceriano Laghetto, ma la lista di opposizione di Orizzonte Comune non ci sarà.
Così il capogruppo Alessandro Stefan commenta la vicenda: “Ammetto di essere rimasto sconcertato di fronte alla notifica del Consiglio Comunale di questa sera perché, anche a seguito della chiusura degli uffici comunali, vista la gravità del momento in cui versa l’Italia e il mondo, davo per certa una sospensione delle attività di consiglio per focalizzare pienamente l’attività amministrativa sull’emergenza in atto.
Una delle ultime preoccupazioni di un’Amministrazione saggia e corretta sarebbe stata proprio quella di convocare un Consiglio Comunale. E invece avete deciso di convocare un Consiglio a porte chiuse, come prevede il decreto del Governo, per dibattere temi delicati e di interesse pubblico, non inerenti al problema coronavirus. Dopo lo sconcerto iniziale è subentrata la fase di incazzatura perché mi sono sentito preso per il culo, e così i miei consiglieri e il nostro elettorato, perché ricordo come Orizzonte Comune abbia richiesto nei tempi e nelle modalità di legge un Consiglio Comunale straordinario il 6 febbraio scorso, con un ordine del giorno comprendente le stesse mozioni e interrogazioni che andranno in discussione stasera, e ricordo come il Sindaco abbia fatto scadere i termini di convocazione con motivazioni discutibili, se non inaccettabili.
Non capisco pertanto quali valide motivazioni si possano portare a sostegno della scelta di convocare oggi, in piena crisi, un Consiglio Comunale che non è motivato dall’emergenza, non avendo nei punti dell’ordine del giorno nulla di riconducibile al Covid19; che non ha obblighi dovuti a scadenze fiscali perché l’approvazione del bilancio è slittata alla fine di aprile; che mette tutti noi in una condizione di insicurezza sanitaria, non avendo avuto questa Amministrazione la lungimiranza di appartare  mascherine da fornire ai presenti; che non permette ai cittadini di partecipare alla seduta né ne garantisce la pubblicità, perché non c’è stata la volontà o la capacità di attrezzarsi per una diretta streaming, facendo così mancare la giusta trasparenza e informazione che sono alla base della democrazia del nostro Paese. Ritengo che questo Consiglio Comunale sia prettamente strumentale e convocato per puro calcolo politico in assenza di pubblico, per non mettere in difficoltà l’Amministrazione davanti a temi delicati, e totalmente inopportuno, data la situazione contingente in cui versa il Paese.
Come capogruppo rispetto l’istituzione del Consiglio Comunale, ed è stata una decisione combattuta, ma lo stesso mio ruolo mi impone di tutelare prima di tutto la salute dei miei consiglieri e delle nostre famiglie.

Pertanto ho deciso che il gruppo di Orizzonte Comune non parteciperà alla seduta del Consiglio di questa sera 16 marzo 2020″.

16032020

(nella foto: la lista civica di Orizzonte Comune)

6 Commenti

  1. In una situazione critica come l’ attuale (non si deve uscire da casa raccomanda l’ auto comunale con altoparlante) cosa ti fa l’ amministrazione comunale, ti convoca un consiglio per questa sera.
    L’ opposizione aveva richiesto un consiglio straordinario 40 giorni fa.
    Scelta quantomeno discutibile.
    Per fare in modo che la gente stia a casa, vedremo mercoledi se si farà il mercato.
    Poche idee ma ben confuse.

  2. Ma dai , l’amministrazione di Ceriano farebbe qualcosa di puramente strumentale …. non l’avrei mai detto

  3. Non mi sembra in polemica con la Lega ma in linea con il DPCM visto che l’ordine del giorno non è assolutamente urgente.

  4. Non mi sembra in polemica con l’amministrazione ma inn linea con il DPCM. Mi sembra che l’ordine del giorno non contenga nessun argomento urgente.

  5. Giusto, restare a casa, per la propria salute e quella degli,altri…..stessa cosa che ha potuto fare chi ha dovuto lavorare fino al 14/3 e dovrà farlo anche dopo con qualche sicurezza in piu, giustamente voi politici dovete tutelarvi perche siete la ns guida

Comments are closed.