CISLAGO – Nella giornata di ieri, i carabinieri della Compagnia di Saronno guidati dal capitano Pietro Laghezza, nell’ambito dei controlli finalizzati a verificare il rispetto delle norme previste dall’ultimo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri contro gli spostamenti che possono propagare il coronavirus, hanno denunciato undici persone sorprese immotivatamente fuori dal loro domicilio. Fra essi, quattro persone, già note alle forze dell’ordine, sono state identificati e denunciati perché si sono rifiutati di fornire giustificazioni al loro spostamento ed erano nei pressi della zona boschiva tra Gorla Minore, Marnate e Cislago. I quattro ovviamente erano tutti residenti in Comuni distanti. Le aree boschive attorno a Cislago sono note anche come zona di spacci di stupefacenti.

A Uboldo sette persone sono state denunciate: erano tutte ammassate in un piccolo locale dove ci sono distributori automatici di bevande.

A Busto Arsizio denunciata una coppia di Tradate: quando sono stati fermato per il controllo, hanno detto che volevano andare da un concessionario per comprare un’auto nuova. 

(foto: i controlli dei carabinieri nel Saronnese hanno riguardato anche le zone periferiche)

17032020

1 commento

Comments are closed.