SARONNO – A partire da martedì 12 marzo, a 60 milioni di italiani è stato chiesto di rimanere a casa ed è stata predisposta la chiusura di tutte le attività commerciali ad esclusione di farmacie e supermercati. In meno di un mese, l’Italia è passata dall’avere solo tre casi di coronavirus ad avere il maggior numero di contagi e decessi dopo la Cina.

Arriva dalle Associazioni di Sos Villaggi dei Bambini in tutta Europa il sostegno all’Italia. Un cordone di solidarietà che si sta stringendo e sta sostenendo – attraverso azioni concrete, messaggi di solidarietà e disegni – i Villaggi e i Programmi Sos in cui sono attualmente accolti circa 500 bambini e ragazzi. I Villaggi SOS si trovano a Trento, Vicenza, Saronno, Ostuni, Mantova, Roma e due Programmi a Torino e in Calabria.

L’emergenza Coronavirus ha, infatti, inevitabilmente comportato anche per SOS Villaggi dei Bambini l’adozione, da subito, di tutti i provvedimenti necessari per tutelare la salute dei bambini e dei ragazzi ospiti dei Villaggi e Programmi Sos, quella degli operatori che lavorano e vivono accanto a loro, quella di tutto il personale dell’Associazione Nazionale. La salute di tutti i soggetti che vivono o lavorano presso i Villaggi e Programmi SOS in Italia, circa 230 persone, viene costantemente monitorata, le indicazioni e le raccomandazioni fornite dalle Autorità competenti sono scrupolosamente applicate e seguite.

I Villaggi e Programmi di Sos Villaggi dei Bambini sono in costante contatto con l’Associazione Nazionale e operano in coordinamento con le autorità cittadine, regionali, con i servizi socio sanitari invianti, con i tutori, con i Pediatri di libera scelta dei bambini accolti, con medici del lavoro e con consulenti esperti in medicina d’urgenza, per assicurare un monitoraggio costante della situazione e per rendere fruibili e chiare le indicazioni circa le pratiche da utilizzare per il contrasto e la prevenzione della diffusione del virus.

DI CHE COSA ABBIAMO BISOGNO PER FAR FRONTE ALL’EMERGENZA E SOSTENERE I BAMBINI E RAGAZZI AL PARI DI TUTTI GLI ALTRI LORO COETANI

In questo momento di emergenza dobbiamo assicurare un presidio eccezionale rispetto alla normale turnazione del personale coinvolto nella cura dei bambini e dei ragazzi, quindi stiamo sostenendo il costo delle ore di lavoro extra degli educatori e degli operatori. C’è bisogno di acquistare materiale sanitario. Servono continuamente materiali per la sanificazione, come gel mani e prodotti per disinfettare tutte le superfici. I prezzi sono saliti alle stelle e spesso si fatica persino a trovarli.
Servono Pc e device per garantire a tutti la possibilità di seguire le lezioni a distanza. Quasi tutte le scuole si sono attrezzate con l’e-learning e quando tutti e 6 i bambini hanno una lezione frontale, un solo PC per casa non è sufficiente.

Per poter organizzare le giornate di bambini e ragazzi serve del materiale utile per fare dei laboratori e realizzare le attività ludico-creative a loro dedicate. Per garantire tutto questo ai bambini e ragazzi che accogliamo abbiamo bisogno del sostegno di ognuno di voi. Anche una piccola donazione può fare la differenza.

IBAN IT95J0306909606100000018291
Swift/BIC: BCITITMM
C/C bancario 100000018291
intestato a Associazione SOS Villaggi dei Bambini Onlus
presso Intesa Sanpaolo 55000 Piazza Paolo Ferrari 10, 20121 Milano.
causale “Emergenza Coronavirus”
Sono disponibili spokesperson dell’Associazione Nazionale e dei Villaggi e Programmi SOS.