SARONNO – L’isolamento sta pesando a tutti, ma un augurio e una speranza arrivano dagli anziani della Focris, la RSA saronnese.

Per attuare le prescrizioni imposte dai vari decreti per il contenimento del contagio da coronavirus e vista l’elevata età media degli anziani ospiti, la Focris è un edificio isolato: persino i contatti con i parenti avvengono tramite video chiamate.
Un modo per trascorrere il tempo durante questa situazione mai vissuta da nessuno è quello di dedicarsi ai lavoretti, canzoni e disegni. Tra i temi dei disegni è stato quasi un obbligo l’arcobaleno che, stagliandosi in cielo quando torna il sereno, è simbolo di speranza unito alla scritta “andrà tutto bene”.
E’ così che sulla recinzione che da sulla via don Bellavita è apparso un grande striscione ai cui lati vi è una galleria di disegni realizzati da alcuni anziani. Come già accaduto in molte case, ilSaronno ha riportato del primo disegno saronnese apparso per opera di due bambini, anche i nonni della Focris vogliono lanciare un messaggio di speranza.

25032020