Home Primo piano Coronavirus, i saronnesi rispettano l’obbligo di stare in casa? Riflettori su via...

Coronavirus, i saronnesi rispettano l’obbligo di stare in casa? Riflettori su via San Cristoforo e dintorni

1571
5

SARONNO – I saronnesi stanno rispettando decreti ministeriali e ordinanze regionali che impongono di stare a casa, contro la diffusione del coronavirus? Oggi siamo andati nella zona del centro storico fra piazza Aviatori d’Italia, via San Cristoforo dove inizia la zona pedonale, quindi piazza Schuster e piazza Portici, una delle aree dove solitamente si concentra l’area dello shopping e solitamente “piena di vita”. E invece è apparsa completamente deserta. Solo qualche frettoloso passante (generalmente con mascherina) uscito per comprare il pane in uno dei pochi negozi d’alimentari ancora aperti.

Insomma, la gente – o almeno la maggioranza di essa – sembra avere percepito il messaggio, “restiamo a casa”. A Saronno i contagi hanno raggiunto quota 41: tante le persone che sono risultate positive al virus, ed il sindaco Alessandro Fagioli ha comunicato l’altra notte che si è registrato anche un decesso.
Roberto Zani

(foto: alcune immagini saronnesi fra piazza Schuster, piazza Aviatori d’Italia, via San Cristoforo e piazzetta Portici nel centro storico)

25032020

5 Commenti

    • In realtà per motivi di servizio i giornalisti possono uscire, considerando che l’informazione è una necessità. Nello specifico questi sono scatti che ci hanno fornito i nostri lettori usciti di casa per comprovati motivi di necessità. Saluti Sara

  1. Sara grazie per le informazioni che ci dai. Noi siamo costretti a rimanere in casa, cosa che faresti volentieri anche tu, ma il tuo lavoro ti porta a girare nella Saronno deserta. Mi raccomando prendi tutte le precauzioni del caso
    Grazie ancora per le notizie che ci dai

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.