MILANO – I lombardi si muovono sempre meno. I rilevamenti degli spostamenti, elaborati in base al cambio delle celle telefoniche degli smartphone, mostrano un continuo e costante calo degli spostamenti nel territorio lombardo come dimostrano i dati ricevuti dal monitoraggio effettuato. “Il dato di ieri della mobilità lombarda è del 24%, in calo rispetto alla precedente domenica” ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala.

“Anche calcolando che abbiamo avuto un’ora in meno, a causa del
passaggio all’ora legale – ha aggiunto – è un dato molto basso
visto che la domenica prima era del 26%”. I dati hanno rilevato un drastico calo anche durante tutta la settimana e ciò significa che i lombardi hanno capito l’importanza di restare a casa per evitare che il contagio possa espandersi. “I dati parlano di una riduzione sistematica di uno o due punti anche nei giorni feriali. Un punto percentuale significa – ha chiarito il vicepresidente Sala – qualche decina di migliaia di persone. I controlli hanno aiutato moltissimo, ma molto di più il senso di responsabilità delle persone che hanno compreso che l’isolamento sociale rappresenta la miglior risposta al possibile sviluppo del virus”.

31032020