SARONNO – “Ho sentito suonare un clacson sono uscito ed ho visto il fuoco. Non ho perso tempo ho detto a tutti di uscire e siamo corsi in strada”. Così un caronnese residente in via Adua racconta come si è accorto dell’incendio scoppiato ieri sera intorno alle 11.

Tra i primi ad accorgersi dell’incendio il padrone del cascinale dentro un cortile a pochi metri dalla Cappella della Madonna del Latte: “Ho visto il fuoco e sono corso a vedere sono riuscito a portare fuori il trattore l’unica cosa che si è salvato”. Tutte le famiglie si sono radunate davanti all’ingresso al cortile: “Siamo usciti come eravamo alcuni in pigiama, alcuni in vestaglia”. A prendersi cura di loro i residenti che hanno portato delle coperte ed anche, dopo un’ora, del the caldo. I caronnesi hanno portato con sè anche i loro amici a quattrozampe.

A spegnere l’incendio i vigili del fuoco del distaccamento di Saronno raggiunti da altre 5 squadre. Sul posto insieme al personale della Croce Azzurra di Caronno Pertusella, una squadra dell’associazione nazionale carabinieri di Caronno Pertusella e due pattuglie dei militari anche il sindaco Marco Giudici. “Importante che non ci siano feriti o sfollati per il resto vedremo domani mattina la conta dei danni”. Prima dell’una i residenti del cortile hanno fatto ritorno a casa mentre i pompieri hanno lavorato ancora, anche da un cortile di via Dante per spegnere ogni focolare. Sono stati effettuati i primi rilievi per risalire alle cause dell’incendio. Fortunatamente i danni sono limitati al cascinale e i primi sopralluoghi non hanno rilevato altri danneggiamenti realizzati dalle fiamme o dal calore.