SARONNO – Con le famiglie chiuse in casa per rispettare le normative anti-contagio i malviventi hanno iniziato a prendere di mira i garage che riescono a “ripulire” approfittando delle strade ancor più deserte del solito. La strategia utilizzata nei diversi colpi messi a segno in quartieri diversi della città è sempre la stessa.

Piccoli attrezzi da scasso con cui avere la meglio su saracinesche e porte e tanta pazienza necessaria per agire in silenzio senza attirare l’attenzione soprattutto per passare al setaccio scaffali e scatoloni a caccia di oggetti di valore. Zona particolarmente “presa di mira” è quella della parte nord del quartiere sportivo tra via Parini e via Baracca ma anche i palazzi a ridosso del centro storico. Alcuni colpi sono stati messi a segno anche in via Miola e in via Antici.

I ladri, non è ancora stato accertato se ad agire sia stata una sola “banda” o più d’una, prediligono i condomini dove in una sola notte riescono a setacciare molti garage con un minimo rischio. Cosa è stato rubato? Un po’ di tutto alcuni prodotti alimentari, una bicicletta, attrezzi da giardinaggio e per bricolage. Diversi i saronnesi che hanno chiamato i carabinieri anche se qualcuno, che magari aveva il garage vuoto ha preferito non sporgere denuncia e limitarsi a riparare i danni.

(foto archivio)

03042020

3 Commenti

  1. Droni, telecamere, poca gente in giro ….. sicurezza rispetto al passato 10 e lode

  2. Esercito armato per strada perché se io sono costretto a stare a casa ci devo stare e anche gli altri

  3. 5 anni che sono a Saronno e per TUTTI i 5 anni sono venuti a rubare nel mio palazzo, tra box e cantine. Purtroppo le denunce non servono mai a nulla. NON SE NE PUÒ PIÙ.

Comments are closed.