CERIANO LAGHETTO – L’Amministrazione comunale ha avviato la procedura per l’attuazione del Fondo di solidarietà alimentare impegnando lo stanziamento straordinario disposto dal Governo, che per il Comune di Ceriano Laghetto ammonta complessivamente a 34.841 euro. 

E’ stato stabilito che 15.000 euro verranno utilizzati per acquistare buoni spesa (card prepagate) utilizzabili al supermercato Esselunga di Solaro  limitrofo al Comune di Ceriano Laghetto, onde limitare gli spostamenti, nonché quello che da un’informale e rapida indagine di mercato offre le migliori condizioni di acquisto (omaggio del 15 per cento di card in più sul valore acquistato).  Altri 15.000 euro  verranno invece  utilizzati per l’emissione di buoni spesa da parte del Comune da spendere in esercizi commerciali di Ceriano Laghetto che aderiranno alla manifestazione d’interesse pubblicata in queste ore.

I restanti  4.841  euro verranno destinati alla Protezione civile di Rovello Porro e alla parrocchia (in collaborazione con l’associazione “Massimo Brioschi”) per l’attuazione e implementazione del banco alimentare, che prevede acquisto, raccolta e distribuzione diretta di generi di prima necessità.

Sul sito del Comune sono disponibili i moduli per presentare la domanda di ammissione al Fondo con la conseguente concessione di buoni spesa. Nel modulo andrà indicata la composizione del nucleo famigliare residente nel Comune di Ceriano Laghetto. Si dovrà indicare la causa dello stato di difficoltà economica e dichiarare un saldo di depositi bancari o postali inferiore a 5.000 euro, aggiornata alla data del giorno 15 mese precedente. “Cercheremo di andare incontro a tutte le situazioni di difficoltà che verranno indicate tenendo conto delle risorse a disposizione confidando sulla correttezza dei cerianesi e sulla generosità nel sostenere anche le iniziative di banco alimentare che verranno attivate sul territorio” commenta il sindaco Roberto Crippa.

05042020

3 Commenti

  1. Caro Crippa non più tardi di qualche giorno fa ha sputato veleno, definendolo gli aiuti
    uno “scaricare sui Comuni” e di questo se ne dovrebbe un pò vergognare.

    Per il resto bene fatto, e ben fatto (“omaggio del 15 per cento di card in più sul valore acquistato”) aver chiesto ed ottenuto un ulteriore sconto, come ha “suggerito” lo stesso Premier Conte.

Comments are closed.