MILANO – “In Lombardia chiediamo il rispetto della distanza sociale e di proteggere naso e bocca. Dato che stiamo ancora aspettando le mascherine che Borrelli ci ha promesso noi lombardi lo faremo come potremo, perchè ci rispettiamo. Tutti insieme lottiamo per uscire da questo incubo”.

Lo ha detto l’assessore al Bilancio della Regione Lombardia,
Davide Caparini, commentando le dichiarazioni del capo della
Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli. “Così come accade
a New York, Los Angeles o a Dallas – ha prosegue Caparini – il
governatore lombardo Attilio Fontana ha chiesto di rispettare una regola elementare: proteggere naso e bocca”. “Nel frattempo – ha concluso – la nostra Protezione civile sta distribuendo milioni di mascherine ai più fragili e alle farmacie. Il commissario, invece, oltre a fare dichiarazioni incoscienti che sta facendo?” Dopo il vicepresidente lombardo Fabrizio Sala, anche Caparini prendo posizione a seguito delle dichiarazione rilasciate ieri sera da Borrelli.

(foto archivio: l’assessore regionale Davide Caparini)

05042020

1 commento

  1. Pretestuosa la polemica dei due esponenti leghisti che non perdono occasione per infondere paura e preoccupazione. Vi è un Comitato Scientifico Nazionale che detta alla Nazione Italia i comportamenti idonei che ogni cittadino deve adottare tassativamente per difendersi da questa pandemia. I messaggi in politichese devono essere chiari senza ambiguità.

Comments are closed.