SARONNO – Saronno by night: la vita notturna non è mai stata il “forte” della città, ma con qualche eccezione, qualche angolo del centor vivace anche a tarda ora grazie soprattutto allo spirito di iniziativa di qualche barista. Il confronto con questi giorni di emergenza coronavirus è impietoso. Se di giorno non c’è quasi nessuno in giro, al calar delle tenebre è deserto diventa totale ed assoluto. Ieri notte, non troppo tardi (erano circa le 22) siamo andati a vedere nella zona dell’isola pedonale, da via Mazzini a piazza Libertà e dintorni e non abbiamo incontrato neppure una sola persona.

Città dunque spettrale, ma non c’è assolutamente da lamentarsi, anzi tutt’altro: è da elogiare il senso civico della gente, della stragrande maggioranza dei saronnesi che in giornate, e serate diventate più tiepide in invitanti per l’arrivo della primavera, riescono a “tenere duro” e restano in casa, rispettando le regole delle autorità sanitarie per frenare la diffusione del coronavirus.

05042020

7 Commenti

  1. A parte che forse era il caso che anche voi foste stati a casa come tutti i saronnesi, ma il giretto vi è comunque consentito dall’ordine dei giornalisti, lo stesso ordine dovrebbe imporvi però il rispetto delle regole quando la necessità giornalistica è solo quella di farvi una passeggiata per scattare 4 foto di una Saronno deserta e scrivere un articolo (di cronaca forse, ma non è dato a sapersi) per dire che Saronno di notte è spettrale ed elogiare il senso civico della popolazione che a quanto pare, vista la poca utilità dell’articolo, non vi appartiene ovviamente fatte salve ipso iure le deroghe al DPCM del quale poco opportunamente vi avvalete.
    STAY HOME!
    Saluti.

    • Come già detto, non è stato un giretto serale, ma semplicemente foto realizzate mentre si era “fuori” per altri servizi. Già rispettiamo le regole esattamente come tutte le categorie che portano avanti la propria attività professionale utile anche in tempi di emergenza. Abbiamo ridotto i collaboratori e le uscite e utilizziamo tutte le protezioni del caso. L’abbiamo detto e ribadito. Non è accusando a titolo gratuito chi esce per motivi professionali, autorizzati, che si risolvono i problemi. Saluti Sara

  2. Questo titolo fa un po’ sorridere. Ma in altri tempi il centro è mai stato diverso a quegli orari? Saronno è morta da anni. Che c’entra l’epidemia

  3. La mattina in centro ci sono troppe persone in giro…tantissimi pensionati che vanno a prendere il pane e che gironzolano per il centro..state a casa ..state a casa..

  4. Ma se i contagi aumentano! Altro che rispetto delle regole! Escono di giorno, come al solito.

Comments are closed.