Home Città Coronavirus e solidarità alimentare, il consigliere Banfi tende la mano alla Caritas

Coronavirus e solidarità alimentare, il consigliere Banfi tende la mano alla Caritas

339
2

SARONNO – “La nota della Caritas di Saronno sul tema dei nuovi bisogni “conseguenti al coronavirus” offre lo spunto per fare un passo in avanti: alle misure di contrasto al contagio purtroppo seguono e seguiranno problemi non solo legati agli aiuti alimentari”. Lo sottolinea il consigliere comunale Francesco Banfi.

Prosegue Banfi

Metà febbraio, tutto marzo e ora tutto aprile di isolamento e chiusura forzati corrispondono per molti a “non lavorare”, a non guadagnare magari perfino avendo spese. In questo quadro la Caritas accende pubblicamente l’attenzione su affitti, bollette, esigenze di trasporto piuttosto che scolastiche: l’elenco delle necessità sarà lungo, i casi saranno tutti nuovi e molto vari.
Il fondo erogato dal governo serve per le necessità immediate, ma per ripartire col piede giusto la Caritas avverte che si dovrà dare risposta a nuovi bisogni da parte di persone fino ad oggi indipendenti ma anche da chi è già in stato di fragilità.
Spero che l’amministrazione comunale risponderà “presente” all’invito. Magari cercando di costituire un fondo con risorse proprie ottenute dalla revisione del bilancio 2020 di quelle spese che non si sono compiute o non si possono (o potranno) effettuare: dai 1200 euro del carnevale annullato causa Covid fino ai 160 mila euro di trasferimenti per la copertura dei costi sociali del teatro civico “Pasta” ora chiuso per misure di controllo dell’epidemia Covid e passando sicuramente per molto altro.

11042020

2 Commenti

  1. È un po’ ingiusto che mentre c’è chi non guadagna si debbano pagare le spese. Si potrebbero sospendere le spese di bollette, mutuo ma a prescindere senza nessuna richiesta da parte del cittadino in un momento di difficoltà.
    Bene a chi aiuta i bisognosi

Comments are closed.