CERIANO LAGHETTO / SARONNO – I carabinieri impegnati a pattugliare le zone boschive fra la periferia saronnese e le vicine Groane l’hanno trovato nel pomeriggio dell’altro giorno accovacciato in un cespuglio. Cercava di nascondersi ma è stato preso lo stesso. Il riferimento va ad un algerino di 50 anni: è stato perquisito ed p stato trovato con quindici grammi di eroina ed un grammo di cocaina. Nel corso dell’operazione un altro nordafricano è stato visto allontanarsi in tutta fretta nella macchia boschiva, si pensa ad un complice ma è riuscito a dileguarsi nel fitto della vegetazione ed a fare perdere le tracce.

Si tratta dell’ennesimo intervento delle forze dell’ordine nelle aree boschive della zona dove malgrado l’emergenza coronavirus lo spaccio è comunque ripreso attirando i tossicodipendenti.

(foto archivio: recenti controlli dei carabinieri nelle zone boschive della zona per smantellare le così dette piazze di spaccio, i bivacchi dove i pusher attendono i loro clienti)

12042020

2 Commenti

Comments are closed.