MILANO – Prosegue il monitoraggio della mobilità dei cittadini lombardi, iniziato diverse settimane fa, attraverso la rilevazione dei cambi delle celle telefoniche a cui si agganciano gli smartphone delle persone che si spostano.

“La giornata di pasquetta – ha commentato il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala – si è attestata al 25% di spostamenti, la stessa percentuale di Pasqua. Dati in linea con questo week end festivo che ha visto i cittadini lombardi collaborare con un notevole senso di responsabilità: sono rimasti a casa”. “I controlli effettuati dalle Forze dell’ordine – ha precisato Sala – hanno consentito di scoraggiare qualche irresponsabile che voleva fare una gita fuori porta nei giorni di Pasqua e ‘Pasquetta.
Analizzando le fasce orarie degli spostamenti registrati nel Lunedì dell’Angelo si evince che i maggiori spostamenti sono stati alle 12 e alle 18, probabilmente per recarsi da qualche parte per pranzo o cena. Occorre non abbassare la guardia e mantenere il distanziamento sociale per uscire al più presto da questa drammatica emergenza”.

15042020