MILANO – A maggio si riparte, ci sarà una nuova ondata di contagi? “Io sono sempre stato molto rigoroso, non siamo mai stati superficiali. Credo sia sensato iniziare a pensare ad una riapertura, ci sono ancora 19 giorni e se fra 19 giorni le condizioni saranno come speriamo ed avremo consenso delle autorità scientifiche dovremo ricominciare. Ma non tutto e senza limiti e condizioni, bisogna iniziare a realizzare una ripresa che sia graduale e che tenga conto di dover convivere con il virus” ha rimarcato il governatore lombardo Attilio Fontana in una intervista televisiva a metà giornata.

Si andrà avanti il più possibile con lo smart working, scuole chiuse, da risolvere problema della gestione dei figli per chi lavora. Sullo screening sierologico, che parte 21 aprile, “non sarà un patentino di immunità, dirà soltanto chi ha gli anticorpi. Patentino lo potremo avere dopo ulteriore sperimentazione che sarà fra due o tre settimane – ha chiarito Fontana – Chi è a casa ed hanno superato la malattia, dovranno essere gradualmente sottoposti a tampone, che resta unico esame che esclude presenza del virus. Problema tampone è che oggi come oggi disponibilità liquidi reagenti non consente di farne di più. Domani riuniamo tavolo della competitività: è iniziata fase di avvicinamento alla riapertura”.

16042020

4 Commenti

  1. Speriamo bene, davvero.
    Secondo me dovrebbero chiarire meglio i numeri attuali per capire da dove vengono comunque i numeri sempre alti di persone positive.

Comments are closed.