SARONNO – Week-end nella Saronno deserta, con tutto chiuso: la temperatura + apparsa particolarmente gradevole ma soprattutto nel pomeriggio domenicale la mancanza di sole ha forse contribuito a “convincere” anche i più riottosi a trascorrere la giornata domenicale fra le mura domestiche, nel rispetto delle norme per il contenimento dell’epidemia da coronavirus. Che consentono l’uscita da casa soltanto per motivi di lavoro, oppure lo stretto tempo necessario per fare la spesa, o per serie urgenze.

A vigilare, come nei giorni scorsi, la polizia locale ed i carabinieri della locale Compagnia.
Francesco Mistarini


Per informazioni o aiuto riguardo all’emergenza coronavirus:

Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto: alcune immagini della Saronno completamente deserta per l’emergenza coronavirus)

19042020

5 Commenti

  1. Si appunto! Invece di fare questi poco edificanti e poco utili articoli di dubbio interesse giornalistico, state a casa anche voi de ilsaronno così seguite il buon esempio che tutti i saronnesi stanno dando.
    STATE A CASA! …. anche voi come lo stiamo facendo tutti noi.
    Grazie

    • Veramente, come abbiamo scritto e riscritto, stiamo a casa e lo ribadiamo in tutte le dirette che facciamo. Abbiamo anche già spiegato che, pur essendo autorizzati ad uscire per motivi di “servizio”, abbiamo ridotto al minimo le uscite. La maggior parte di queste gallery son fatte grazie ai nostri lettori che andando a fare la spesa, al lavoro o uscendo per necessità ci forniscono il materiale strada facendo. Saluti Sara

  2. Nei cortili e giardini condominiali noto che gli assembramenti però cominciano ad esserci. Primo era il singolo gruppo familiare, adesso invece sono gruppi di famiglie che si ritrovano. Forse qualcuno non ha capito bene come funziona il contagio.

  3. Anche al parco lura gente che corre e se li fai notare che non può ti manda…mi piacerebbe portare queste persone nelle terapie intensive per vedere se hanno sempre voglia di correre. VERGOGNA

Comments are closed.