SARONNO – E’ complessivamente di 3 milioni e 50 mila euro lo stanziamento straordinario per quanto riguarda il Saronnese, disposto da Regione ed annunciato questo pomeriggio dal governatore Attilio Fontana, per fare ripartire la Lombardia nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus. Si tratta di fondi che potranno essere utilizzati a discrezione dei vari sindaci, purchè si proceda celermente ad approvare i relativi progetti. Possono essere spesi, ad esempio, per cantieri stradali, manutenzioni, scuole o impianti sportivi.

Ecco i fondi che saranno disponibili Comune per Comune:

Saronno 700.000
Caronno Pertusella 500.000
Cislago 500.000
Gerenzano 500.000
Origgio 350.000
Uboldo 500.000

Oggi l’ente regionale ha dunque deciso un consistente stanziamento straordinario per i Comuni lombardi, per favorire un piano di investimenti da attuare rapidamente, per tutte le opere necessarie alla ripartenza. I fondi saranno spalmati tra il 2020 e il 2022, con l’ottica di fornire risorse che potranno essere effettivamente investite dagli enti locali. Obiettivo: fare ripartire il motore dell’economia lombarda. L’impegno di Regione Lombardia è senza precedenti per la quantità di risorse destinate a favore dei municipi.Se non saranno utilizzati, torneranno alla Regione per essere riutilizzati in altri interventi in ambito sempre regionale. La “palla” passa dunque ora ai sindaci.

20042020

10 Commenti

    • Si si se mai arrivano dicono per il 2020 / 2022
      700.000 sembrano una grande cifra, ma per una citta’ ci fai ben poco di risolutivo.
      Prova a ristrutturare una scuola…

    • A me viene il sospetto che la mossa sia dovuta al
      bisogno di “riprendere quota” dopo da faccenda case di riposo…. spero di sbagliarmi…..

  1. Tanto poi non dovessero arrivare è colpa del governo di sinistra (sic)
    che non ritorna le risorse adeguate alle tasse pagate dal nord,
    come prassi consolidata del presidente regionale!!!!!

Comments are closed.