MILANO – L’assessore regionale alla Sicurezza, immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato, esprime “grande preoccupazione” dopo che l’ultimo decreto ministeriale, il Dpcm per l’emergenza coronavirus, ha previsto la possibilità di salire sui taxi senza mascherine.

“La Regione Lombardia – spiega De Corato – vuole continuare a tutelare i tassisti, nel Governo invece regnano incertezza e confusione. La categoria è sul piede di guerra perché, a quanto pare, con il nuovo decreto è consentito ad un passeggero privo
di DPI di poter accedere al servizio. Tutto questo conferma il disinteresse del Governo. Il lavoratore infatti potrebbe essere esposto ad una potenziale minaccia di contagio. È questo il ringraziamento a chi ha sempre garantito, nonostante il difficile periodo, il servizio pubblico?”

Attenzione dalla Regione – “Come Regione Lombardia – conclude De Corato – abbiamo destinato 116.200 mascherine ai tassisti lombardi. La tutela della salute per chi garantisce tale servizio è essenziale. Esprimo solidarietà alla categoria, auspicando a breve una nota di chiarimento che tuteli i lavoratori”.

29042020