Home Città Messa dalla Prepositurale, oggi la patronale “alternativa” del Matteotti: la diretta

Messa dalla Prepositurale, oggi la patronale “alternativa” del Matteotti: la diretta

564
0

SARONNO – Come ogni anno la prima domenica di maggio sarà dedicata alla festa patronale della Parrocchia di S. Giuseppe al quartiere Matteotti. Purtroppo quest’anno, a causa dell’emergenza pandemia, non potrà essere celebrata la Messa nella parrocchia del quartiere e non potrà tenersi la tradizionale festa col pranzo insieme. Per permettere però a tutti gli abitanti della zona di unirsi nella preghiera della domenica, la Messa verrà trasmessa alle 10 dalla Prepositurale in diretta su Radiorizzonti InBLu e da ilSaronno. Sarà possibile trovarla anche sulla pagina Facebook de ilSaronno

 

In ottemperanza alle disposizioni governative la celebrazione avrà luogo senza la presenza dei fedeli, che potranno in ogni caso assistervi in diretta sul canale 880 del digitale terrestre o su FM88 grazie a Radiorizzonti o sulla pagina Facebook de ilSaronno.

Al momento della Comunione tutti i fedeli saranno invitati a recitare la formula della Comunione spirituale. Allo scopo di favorire la partecipazione alla vita della Chiesa, pur in questo momento del tutto eccezionale, come previsto dal diritto canonico nei casi in cui non è possibile partecipare all’Eucarestia.

Oltre alla attenzione ai ragazzi come ogni domenica, questa Messa avrà l’aggiunta di piccoli segni, che daranno un sapore diverso alla festa di S. Giuseppe lavoratore: l’omelia sarà tenuta “a due” da don Paolo Fumagalli (che ogni domenica celebra alla parrocchia del Matteotti) e da don Armando, in uno scambio a più voci sul Vangelo del giorno dedicato alla figura del buon pastore.

Con l’animazione musicale di un musicista della parrocchia del Matteotti, sarà presente in Prepositurale la statua di San Giuseppe lavoratore, la cui presenza è stata voluta dai parrocchiani, molto devoti al santo. Al termine della celebrazione verrà recitata la tradizionale preghiera al santo, quest’anno con un tono di supplica per uscire da questa pandemia.

Infine al termine della celebrazione, sempre in diretta radiofonica, vi sarà una breve intervista a don Paolo e alle suore del quartiere sulla situazione della parrocchia e del collegio arcivescovile, di cui don Paolo è rettore e sulla vita dei religiosi in questi giorni di isolamento.

Le parrocchie di Saronno, infatti, in queste domeniche di chiusura, hanno iniziato, subito dopo la Messa, a creare una “piazza virtuale radiofonica” facendo seguire la Messa in diretta da interviste ai vari vicari e suore della città, per non perdere il contatto con le rispettive comunità cristiane, per raccontare i giorni che stiamo vivendo e quello che le parrocchie comunque continuano a vivere, nonostante i blocchi imposti.

(foto archivio)

03052020