BRIANZA – L‘altro giorno i consiglieri regionali della Lega, Andrea Monti, Silvia Scurati e Massimiliano Bastoni, hanno organizzato un incontro in videoconferenza con oltre 100 rappresenti del mondo delle associazioni sportive. Fra gli altri hanno partecipato all’evento anche Marco Riva (Coni Lombardia), Geronimo La Russa (Aci Milano), Enrico Redaelli (Coni Monza e Brianza) e una decina di assessori allo Sport di comuni dell’hinterland milanese e della Brianza, tra cui l’assessore del Comune di Monza, Andrea Arbizzoni.

“Si è trattato di un incontro proficuo e approfondito – spiegano Monti, Scurati e Bastoni – che è durato oltre due ore e mezza, registrando il tutto esaurito. Dopo la chiacchierata con le imprese della scorsa settimane, abbiamo voluto ascoltare anche le associazioni sportive dei rispettivi territori, per fare il punto di ‘metà mandato’ ma soprattutto per avere il polso della situazione e dei disagi che queste realtà stanno vivendo durante l’emergenza coronavirus. È importante specificare come lo sport costituisca un ambito fondamentale, che abbraccia vari settori, dal pubblico al privato fino ad arrivare a quello degli eventi. C’è molta preoccupazione e incertezza, specie in merito all’ultimo decreto ministeriale, che non chiarisce bene quando e come queste realtà potranno ripartire, senza contare le questioni aperte riguardanti i campus per bambini. Più in generale è forte il timore circa la possibilità che alcuni ambiti non ripartano più, senza il dovuto sostegno. In questo senso richieste forti sono arrivate per il prolungamento delle concessioni di impianti sportivi, per i canoni di affitto ma soprattutto per riprendere a fare sport in maniera sicura e con modalità specifiche per ogni disciplina.
A questo proposito riteniamo che in futuro si debba porre in essere una collaborazione tra Regione e Coni, per arrivare a stendere un documento che possa delineare le varie indicazioni relative ad ogni sport, utili per riavviare la macchina”.

“Riteniamo infine sia importante lanciare uno “Sport Bonus” – concludono i consiglieri – e proporremo questa soluzione al Governo. In sostanza la sua attuazione consentirà alle aziende che sponsorizzeranno di dedurre fiscalmente, come credito d’impresa il 65% dell’importo. Si tratta certamente di un importante incentivo alla ripresa, oggi più che mai fondamentale”.

04052020

1 commento

  1. passi lunghi e ben distesi…
    e se serve “pedalare”…
    attenzione però in provincia di Varese non si può sulle piste ciclabili

Comments are closed.