ORIGGIO – Voglia di fiori e di piante, e forse anche di “normalità”: nei giorni scorsi è avvenuta la riapertura dei florovivaisti, e questa mattina molti cittadini hanno fatto sosta da Toppi lungo l’ex statale Varesina, fra Origgio e Saronno, per fare acquisti. Tutti rigorosamente con la mascherina, non fosse stato per quella sarebbe apparso come un giorno “normale”. Con l’arrivo della primavera, e l’approssimarsi della Festa della mamma (proprio ieri l’appello dell’assessore regionale Fabio Rolfi a comprare un fiore) in molti hanno dunque voluto fare tappa dai florovivaisti della zona.


Per informazioni o aiuto riguardo all’emergenza per il coronavirus:

Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

07052020

2 Commenti

  1. Ma la domanda è… come posso recarmi al centro del verde con le restrizioni attuali che limitano il movimento per esigenze di necessità, visite coniugali, motivi di salute e attività sportiva e motoria? Cosa scrivo sull’autocertificazione? Attività motoria? Mi sembra un controsenso.

    • Condivido pienamente, e sono confusa da un governo che dà certe restrizioni ma poi apre i centri verde e non solo per vendere cibo per animali. E l’assessore regionale che suggerisce di non rispettare le restrizioni di movimento… Mah

Comments are closed.