SARONNO – Si concluderà senza strascichi legali il movimentato episodio avvenuto ieri intorno alle 13 nella stazione centrale di piazza Cadorna. Le motivazioni non sono state chiarite visto che i due protagonisti hanno preferito non fornire dettagli alle forze dell’ordine chiamate ad intervenire da alcuni presenti.

Cosa si sa con certezza? Semplice che intorno alle 13 tra due pendolari è scoppiata una diatriba. Uno scambio di battute e poi d’improvvisa senza che nessuno se lo aspettasse, soprattutto nel clima attuale in stazione dove si mantengono rigorosamente le distanze tra viaggiatori, si è passati alle mani.

Pugni, schiaffi ed anche qualche calcio sono voltati tra i due contendenti finchè, allertati dagli altri presidenti sulla banchina non sono arrivate le forze dell’ordine. La pattuglia dei carabinieri ha diviso i due litiganti e uno dei due, un 36enne, è stato affidato alle cure del personale della croce rossa di Saronno intervenuta sul posto. Aveva ecchimosi, contusioni ed escoriazioni tanto che è stato accompagnato per altre cure ed accertamenti all’ospedale di Rho. Nessuno dei due ha voluto sporgere denuncia.

(foto archivio)

3 Commenti

  1. per 4 graffi l’hanno portato fino a Rho…. non poteva aspettare tranquillo per qualche ora il suo turno al PS di Saronno???? Se non lo si usa neppure per ste piccolezze tanto vale chiuderlo e stop

    • Covid-19… sono impegnati. Fino a Gennaio l’ospedale e il ps erano una barzelletta… Ora medaglia al valore.

    • Complimenti per il commento! I nostri operatori sanitari impegnati a Saronno si stanno dedicando al Covid 19!

Comments are closed.