SARONNO – Una grande attenzione per rispettare le misure di sicurezza, a partire dalla norme del distanziamento sociale, ma anche per accogliere i pazienti e gli utenti in uno spazio accogliente riducendo i disagi dell’attesa e del distanziamento. Anche Meditel, il centro medico polispecialistico di via Alliata, ha cambiato la propria quotidianità.

Le modifiche sono evidenti fin dall’ingresso dove è stato creato un percorso, coperto da gazebo, in cui gli utenti possono attendere il proprio turno in sicurezza, all’asciutto quando piove e senza restare sotto il sole nelle belle giornate. All’interno percorsi dedicati, obbligo della mascherina e la misurazione della febbre. Ingressi contigentati e singoli: ad entrare accompagnati possono essere sono minori e disabili.

“Fin dall’inizio di questa emergenza – spiega Matteo Cannatelli – abbiamo operato con una stretta collaborazione con Ats e nel pieno rispetto dei protocolli. L’attività non si è mai fermata ma certo si è molto rallentata per rispettare tutte le prescrizioni per la sicurezza degli utenti, dei pazienti e di tutto il personale”. Dopo il periodo di riduzione delle prestazioni, limitate alle urgenze a cui rispondere entro 10 giorni, con la fase due il centro ha ampliato la platea degli utenti ammessi. “Resta sospesa tutta l’attività di prevenzione e le visite annuali restano le prestazioni che il medico di famiglia precisa che deve essere effettuata entro 60 giorni”. Resta una grande attenzione la sanificazione realizzata negli spazi dopo ogni paziente ed anche a fornire informazioni telefoniche ed online in modo da ridurre al minimo il momento della presenza.

Da giovedì 14 maggio nei punti prelievi Bianalisi, di Meditel Saronno e Meditel Rovellasca, i cittadini possono effettuare il test sierologico in regime privato e su prenotazione. E’ possibile prenotare ed avere le informazioni del caso telefonicamente, tramite l’app e il sito web.

(foto archivio)

20052020

1 commento

Comments are closed.