VARESE – “Buone notizie finalmente estese al terzo settore le misure per l’accesso al credito, grazie a un fondo di garanzia da 100 milioni di euro. È infatti appena stato approvato alla Camera l’emendamento al decreto liquidità, che estende le misure di accesso al fondo di garanzia Pmi anche agli enti non commerciali”. Lo sottolinea la parlamentare locale di Italia viva, Maria Chiara Gadda.

È da settimane che sostengo questa battaglia di buonsenso, sarebbe stato un grave errore lasciare il terzo settore fuori dalle disposizioni finanziarie previste dal dl liquidità. La modifica finalmente riconosce la possibilità ai tantissimi enti non profit colpiti dall’emergenza di poter ricevere finanziamenti grazie al fondo di garanzia Pmi. L’emendamento approvato infatti equipara ai ricavi anche altre tipologie di entrate permettendo agli enti che non svolgono attività d’impresa di poter chiedere sostegno finanziario.

(foto: l’onorevole Maria Chiara Gadda, che rappresenta il territorio del Varesotto alla Camera dei deputati per Italia viva)

21052020

2 Commenti

Comments are closed.