SARONNO – E’ la “movida cià che più preoccupa con la fine del lockdown e la parziale riapertura nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus. Le forze dell’ordine, anche a Saronno, stanno compiendo verifiche e controlli perchè i cittadini mantengano i comportamenti corretti ad evitare la diffusione del coronavirus, come indossare la mascherina e mantenere il distanziamento, anche al bar,

Saronno, controlli anti “assembramento da movida”: controllati punti di ritrovo e una decine di attività

Intanto anche in zona i contagi riprendono, seppur di poco, a salire, con nuovi casi a Cislago, Caronno Pertusella e Saronno.

Coronavirus, i contagi: va avanti la crescita dei casi a Saronno

La Croce rossa saronnese prosegue intanto il proprio servizio di riportare a casa dall’ospedale chi ha battuto il virus.

La Cri di Saronno riporta a casa i guariti di covid, con il contributo della Fondazione comunitaria

Intanto i responsabili del centro islamico di Saronno per la fine del Ramadan, oggi, hanno lanciato un appello ai fedeli: “Si festeggia, ma a casa propria e con la famiglia”. La struttura di via Grieg resta chiusa.

Fine Ramandan, per Eid Al-Fitr centro islamico resta chiuso. Si festeggia online

Bel gesto della ditta Fisioteck che ha donato 500 mascherine al Comune di Cislago. Il grazie del sindaco Gianluigi Cartabia.

Cislago, Fisioteck ha donato 500 mascherine al Comune. Il grazie di Cartabia

24052020