MILANO – “Come ho più volte ribadito, Regione Lombardia è pronta a intervenire, anche con nuove restrizioni, per evitare che tutto il lavoro svolto fin qui grazie alla buona volontà della maggioranza dei cittadini, venga vanificato da alcuni incoscienti”. Lo dice il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

“Dopo aver visto nelle ultime ore le foto, i video e le notizie riguardanti assembramenti e movida in diversi comuni lombardi – prosegue Fontana – mi appello ai prefetti e ai sindaci della nostra regione affinché usino, dove serve, il massimo del rigore, anche attraverso l’utilizzo della polizia locale e delle forze dell’ordine e l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge, come la riduzione dell’orario di apertura e la chiusura”.

Tra gli obblighi di chi esce di casa, quello di evitare assembramenti ed indossare sempre la mascherina; per i gestori dei locali pubblici quello di tenere le distanze fra i tavolini e dunque fra i clienti.

24052020

6 Commenti

  1. Continuavate a spingere sul riapriamo tutto…. poi la gente capisce che è un “liberi tutti” e così adesso rischiamo di incasinarci nuovamente!

    • Guardi che si sta sbagliando o confondendo con i sindaci di Milano e Bergamo che per 15 giorni hanno gridato che le loro città non si fermano e poi abbiamo visto i risultati, la gente per vostra sfortuna non dimentica

  2. Basterebbe chiudere i bar per sempre dalle 18 in poi e abbiamo risolto tutti i problemi.

  3. Tranquilli Gallera ha detto che adesso l’indice di contagio e` a 0.50, per infettarti devi incontrare contemporaneamente 2 infetti.
    Siamo in una botte di ferro… ?

Comments are closed.