SARONNO – Per le norme anti-contagio al momento non è possibile recarsi nella sala ragazzi per divertirsi a curiosare tra gli scaffali e scegliere con i piccoli lettori nuovi libri. Così il personale della biblioteca a partire da Fiorella Bianchi, protagonista dei tanti laboratori creativi a cui partecipano grandi e piccoli nei periodi di vacanza, ha inventato il pacco sorpresa. Quando mamme, papà o nonni chiamano la biblioteca per prenotare i libri Fiorella si informa sui gusti del lettore da accontentare. Se ha un tema preferito, che cosa ha già letto se preferisce un libro da sfogliare in autonomia o uno da farsi raccontare la sera e da queste indicazioni crea il “pacco sorpresa”. Conterrà 10 libri, oppure 8 libri e 2 dvd, in modo che per un mese l’utente della biblioteca abbia proposte e stimoli per non perdere la propria propensione alla lettura, alla curiosità e all’approfondimento.

“E’ davvero una bella iniziativa – commenta l’assessore alla Cultura Maria Assunta Miglino che ha seguito non solo la riapertura della biblioteca ma anche la settimana precedente tutte le diverse fasi di preparazione – perchè permettere ai piccoli saronnesi di continuare a vivere le proprie passioni e di prendere, almeno in parte ed anche con elementi diversi, le proprie abitudini quotidiani di cui spero un libro faccia sempre parte”. Per avere il proprio “pacco sorpresa” che il bimbo potrà tenere per un mese è possibile telefonare allo 0296701153 oppure con una mail, indicando nome, cognome, età, qualche spunto per il tema del pacco e se si desidera il pacco con solo i libri o quello con anche i Dvd.. Quando il pacco sarà pronto da ritirare arriverà il messaggio sull’indirizzo mail lasciato al momento dell’iscrizione alla biblioteca.

24052020

3 Commenti

  1. Un grazie a Fiorella per questa bella idea, che solo una persona sensibile può avere avuto, ma ache e per aver ricondotto il libro ad una sorpresa, ad un regalo che in fondo per i bambini questo è.
    Un libro è scoprire nuove storie nuovi personaggi .
    Un libro è una speranza per un futuro diverso e migliore.

    Paolo Enrico Colombo

Comments are closed.