Home Groane Centri estivi 2020, Solaro parte con l’organizzazione

Centri estivi 2020, Solaro parte con l’organizzazione

550
4

SOLARO – Partita la macchina organizzativa dei centri estivi di Solaro. Da oggi sul sito del comune è possibile inviare le pre-iscrizioni per l’edizione 2020 che si svolgerà a numero chiuso e si rivolge esclusivamente a bambini/e, residenti a Solaro, frequentanti le scuole dell’Infanzia e Primaria. Le pre-iscrizioni vanno inviate esclusivamente a mezzo posta elettronica, con modello predisposto e disponibile sul sito del comune, all’indirizzo [email protected] entro venerdì 5 giugno.

Saranno ammessi solamente i bambini i cui genitori (o il solo genitore convivente, in caso di famiglia monoparentale) svolgano durante le settimane di apertura del centro estivo attività lavorativa a tempo pieno, dipendente o in proprio, presso le rispettive sedi di lavoro (no smart working o telelavoro). Tale attività dovrà essere comprovata con certificazione rilasciata dal datore di lavoro. La frequenza, con i medesimi requisiti, è garantita anche ai minori con disabilità fisica o psichica. Potranno essere ammessi alla frequenza del Centro Estivo anche i minori segnalati dal Servizio Tutela Minori e dal Servizio Sociale comunale.

Una volta definiti gli aspetti organizzativi ed il numero massimo di bambini ammessi, gli uffici richiederanno alle famiglie degli stessi, nell’ordine di arrivo delle pre-iscrizioni, conferma e formalizzazione di una iscrizione (diversa dalla pre-iscrizione) a cui si dovranno allegare obbligatoriamente, pena esclusione, i documenti richiesti (attestazione Isee, attestazione del datore di lavoro, certificazione del pediatra di libera scelta, etc.) accompagnata dal versamento di un acconto di 50 euro, a titolo di caparra penitenziale.

Il centro estivo sarà attivo dal lunedì al venerdì, nel periodo compreso tra lunedì 6 luglio 2020 e venerdì 31 luglio 2020 con orario dalle 9 alle 16. Gli ingressi verranno scaglionati e contingentati a partire dalle 8.30 in base al numero degli iscritti e alle caratteristiche della sede. Le quote saranno quelle stabilite in consiglio comunale (su base Isee), mentre il buono pasto è quantificato in 3.30 euro.

«Con le nuove e giuste misure stabilite per limitare i rischi sanitari, i costi del centro estivo saranno notevolmente superiori al passato, ma come amministrazione abbiamo preso la decisione di non gravare ulteriormente sulle famiglie aumentando le tariffe – spiega il sindaco Nilde Moretti. Le quote saranno le stesse stabilite in consiglio comunale ed anche per quanto riguarda il buono pasto, l’integrazione dovuta per le monoporzioni e materiale usa e getta sarà sostenuta dal Comune. Inoltre abbiamo attivato un confronto con altre realtà del territorio, che dovranno tutte essere autorizzate dal Comune. Nonostante siano dei centri estivi difficili da organizzare, questa amministrazione si impegna e rimane al fianco delle famiglie di Solaro anche e soprattutto in questo particolare momento in cui necessitano di maggior sostegno».

25052020

4 Commenti

    • Vi viene contestato tanto ma non tutto.
      Le opposizioni che vi vengono mosse sono sempre puntuali e suffragate da fatti e documenti. Capisco il nervosismo ma conservi certi toni immaturi per l’oratorio estivo

Comments are closed.