GERENZANO – CARONNO – UBOLDO – ORIGGIO – CISLAGO – C’è chi ha fatto una locandina con un nastro tricolore, chi ha mandato un messaggio nell’app comunale, chi ha preferito il passaparola e chi auspica che i cittadini aderisca all’iniziativa in autonomia ma tutti i sindaci del Saronnese si sono ritrovati d’accordo sull’esposizione del tricolore da finestre e balconi per condividere con la cittadinanza, vista l’impossibilità di organizzare celebrazioni in presenza, la ricorrenza.

Il primo ad aderire all’iniziativa il sindaco di Cislago Gianluigi Cartabia che ha previsto un momenti ufficiale con un minuto di silenzio davanti al monumento ai caduti e l’invito ai propri concittadini a partecipare idealmente esponendo il tricolore.

“Abbiamo condiviso l’invito ieri questa mattina sul sito – spiega invece Marco Giudici – primo cittadino di Caronno Pertusella – Lo chiediamo in tutte le occasioni importanti. In alcuni balconi (anche il mio) il tricolore è esposto dall’inizio dell’emergenza coronavirus”.

Esporre tricolore per celebrare la Repubblica è l’invito arrivato anche da Ivano Campi sindaco di Gerenzano che sulla pagina ufficiale dell’Amministrazione comunale ha condiviso anche il discorso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Ci sarà una cerimonia alle 11 – chiarisce Luigi Clerici primo cittadino di Uboldo – davanti al comune con alzabandiera saranno presenti i carabinieri, gli alpini, la polizia locale, la prociv e la polizia di stato e mi auguro che tutti i cittadini, non solo di Uboldo, visto il divieto di partecipare per evitare assembramenti aderisca all iniziativa di esporre il tricolore”.

“Abbiamo dovuto annullare il tradizionale concerto del 2 giugno – conclude Mario Ceriani sindaco di Origgio – ma l’idea di esporre il tricolore mi sembra un bel modo di condividere questo momento di festa”.

02062020

1 commento

Comments are closed.