GERENZANO – Festa della Repubblica, anche a Gerenzano nessuna celebrazione pubblica per le regole del divieto di assembramento contro la diffusione del coronavirus, ma il sindaco Ivano Campi e i suoi collaboratori questa mattina si sono comunque ritrovati nel Palazzo municipale di via Duca degli Abruzzi 2 per un momento di commemorazione del 2 giugno.

Ecco il discorso del sindaco Campi:

La Festa della Repubblica Italiana è una giornata celebrativa nazionale italiana, istituita per ricordare la nascita della Repubblica Italiana. Si festeggia ogni anno il 2 giugno, data del referendum istituzionale del 1946. Il cerimoniale della manifestazione organizzata a Roma comprende la deposizione di una corona d’alloro in omaggio al Milite Ignoto all’altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica Italiana e una parata militare lungo via dei Fori Imperiali.

Il 2 e il 3 giugno del 1946 si tenne un referendum istituzionale con il quale gli italiani vennero chiamati alle urne per decidere quale forma di Stato – monarchia o repubblica – dare al Paese. Il referendum fu indetto a seconda guerra mondiale terminata, qualche anno dopo la caduta del regime dittatoriale che fu sostenuto dalla famiglia reale italiana per circa vent’anni.

Dopo 85 anni di regno, con 12 717 923 voti contro 10 719 284, l’Italia diventò una repubblica e il re d’Italia Umberto II di Savoia, per evitare che gli scontri tra monarchici e repubblicani, manifestatisi già con fatti di sangue in varie città italiane, si potessero estendere in tutta la penisola italiana, il 13 giugno decise di lasciare l’Italia e andare in esilio in Portogallo . Dal 1° gennaio 1948, con l’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana, fu proibito, ai discendenti maschi di Umberto II di Savoia, l’ingresso in Italia: tale disposizione fu abrogata nel 2002.

Questo referendum istituzionale fu la prima votazione a suffragio universale indetta in Italia. Il risultato della consultazione popolare venne ratificato ufficialmente il 18 giugno 1946, quando la Corte di Cassazione dichiarò la nascita della Repubblica Italiana. In questa ricorrenza invitiamo tutti i gerenzanesi a esporre sui balconi, sulle finestre, la nostra bandiera Tricolore!

Viva la Repubblica! Viva l’Italia!

02062020