MILANO – Malgrado gli oltre duecento nuovi casi positivi che si sono registrati oggi in Lombardia (+237), Varesotto (+5), Comasco (+10) e (un poco meno, +28) la Brianza sono apparsi comunque “tenere”, con i numeri dei nuovi contaggi che appaiono bassi o molto bassi.

Questi – nel dettaglio – sono i casi per provincia, con la differenza rispetto alla giornata di ieri:

Milano 23.176 (+37) di cui 9.822 (+14) a Milano città

Bergamo 13.465 (+77)

Brescia 14.861 (+51)

Como 3.890 (+10)

Cremona 6.470 (+6)

Lecco 2.756 (+5)

Lodi 3.483 (+7)

Mantova 3.367 (+2)

Monza e Brianza 5.556 (+28)

Pavia 5.365 (+3)

Sondrio 1.469 (+1)

Varese 3.637 (+5)

e 1.947 sono attualmente in fase di verifica da parte delle autorità sanitarie preposte.


Per informazioni o aiuto riguardo all’emergenza coronavirus.

Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto archivio: sanificazione in ospedale)

03062020

1 commento

  1. Non c’era dubbi sulla validità dell’equazione
    + tamponi = + contagi
    In lombardia non so sta facendo nulla sotto l’aspetto della prevenzione anti covid, in pratica non si sta cercando i focolai attivi del virus, come fatto in altre regioni, Veneto su tutte, ma ci si sta limitando alla mera statistica numerica dei positivi giornalieri. Dubbia e affrettata per la Lombardia è stata la riapertura di alcune attività, ad esempio i bar, dove gli assembramenti e il mancato uso delle mascherine sono la norma che giustifica il cliente. Fuori luogo anche la riapertura odierna dei confini: la Lombardia è a tutti gli effetti con questi numeri, l’unica zona rossa d’Italia.

Comments are closed.