SARONNO – Ieri pomeriggio i vigili del fuoco del distaccamento cittadino di via Stra Madonna hanno recuperato un maxi favo che uno sciame d’api aveva “costruito” all’interno dell’intercapedine sulla facciata di un condominio in via Caprera alle porte del quartiere sportivo dietro l’oratorio della Regina Pacis.

Da qualche tempo i condomini avevano notato la presenza decisamente numerosa di api e così ieri pomeriggio hanno deciso di dare l’allarme chiedendo l’aiuto dei vigili del fuoco del distaccamento cittadino. Arrivati sul posto i pompieri hanno subito capito, con un rapido sopralluogo, che all’interno del muro c’era un alveare. Hanno chiesto l’intervento dell’autoscala ed hanno aperto un varco nel muro. Qui all’interno dell’intercapedine hanno trovato un maxi favo. Le api, a differenza degli altre specie di imenotteri come le vespe e i calabroni, sono specie protetti e quindi anche in questi casi in cui rappresentano un rischio per le persone non vengono mai uccise ma recuperate. Proprio come hanno fatto ieri i vigili del fuoco saronnesi che hanno letteralmente recuperato mettendole in un apposito contenitore in moda poterle affidare ad un apicolture che se ne prenda cura.

9 Commenti

  1. Come al solito voi giornalisti non andate alla fonte delle notizie e siete superficiali.
    Io, amministratore del condominio in questione, sono stato in ballo oltre una settimana interpellando in ordine: apicoltore, protezione civile, Comune di Saronno e Vigili del Fuoco. All’inizio nessuno voleva prendersi carico del problema. Solo ieri mattina sono stato contattato dal Vigili del Fuoco per programmare l’intervento in giornata, costringendomi a rinunciare alla mia giornata di festa e a farla saltare anche al manutentore del condominio.
    Ringrazio comunque i Vigili del Fuoco per il loro operato.

    • se ho capito giusto lei pretende che un giornalista ricostruisca le sue traversie personali (compresa la giornata di festa saltata)? I pompieri le hanno risorto un problema tutto il resto sono questioni private…

    • Ma sta scherzando? Doveva suonare il campanello ed importunare i condomini per far uscire sul giornale che l’amministratore ha dovuto lavorare in un giorno festivo? E’ francamente imbarazzante come richiesta

      • Evidentemente voleva che comparisse il suo nome, visto la sterile polemica non vedo altre spiegazioni

  2. Comunque Sara Giudici leggendo il suo articolo ci sono molto errori.
    Il primo è che i pompieri sono stati chiamati settimana scorsa…
    Le api erano presenti da inizio Febbraio.
    Ieri sono riusciti a fare l’intervento dopo aver chiesto anche al comune e alla protezione civile.
    Non in un giorno come ha scritto.
    Non ha neanche citato che assieme ai Pompieri c’era un Apicoltore che ha diretto i lavori e un muratore.
    Corregga per favore.
    Grazie

    • Grazie per aver fornito dettagli che non sono stati resi pubblici da fonti ufficiali e anche per aver reso merito all’intervento dell’apicoltore del muratore. Probabilmente si poteva ottenere lo stesso risultato con un meno astio visto che la notizia, assolutamente positiva del salvataggio delle alpi liberando il condominio, era assolutamente vera e positiva. Mi spiace, ovviamente, per i problemi che avete avuto nel gestire l’emergenza ma converrà che riguarda il vostro condominio e forse proprio per questo non erano stati inseriti tra informazioni fornite alla stampa. Buona serata

Comments are closed.