Home Groane Lazzate, dagli spogliatoi della palestra allo scarico delle acque del centro raccolta:...

Lazzate, dagli spogliatoi della palestra allo scarico delle acque del centro raccolta: ecco il piano Marshall

218
0

LAZZATE – Lo scorso mese di Maggio il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha informato direttamente tutti i Sindaci lombardi con una lettera: “Caro Sindaco, siamo lieti di informarti che la Giunta comunale ha dato immediata attuazione alla Legge Regionale n. 9 del 4 maggio 2020 […] per l’attuazione delle misure di sostegno agli investimenti ed allo sviluppo infrastrutturale per l’importo di 400.000.000 di euro per il 2020-21 e ripartiti, per quanto riguarda i Comuni, in base alla classe demografica di appartenenza”.

Secondo le disposizioni regionali, Lazzate sarà beneficiato da un contributo di ben 350 mila euro, per interventi di riqualificazione e messa in sicurezza. Una cifra consistente, mai vista prima, che ha fatto parlare la stampa e non solo di un vero e proprio “Piano Marshall”.

Ma come saranno investiti questi soldi sul territorio? Lo spiega direttamente il Sindaco Loredana Pizzi: “I 350.000 euro provenienti dalla Regione saranno utilizzati in questo modo: 200.000 destinati al rifacimento degli spogliatoi della palestra della scuola primaria e 150.000 euro per i lavori di adeguamento alle normative per lo scarico delle acque di prima pioggia alla fognatura comunale che dovranno essere eseguiti presso il nostro centro di raccolta dei rifiuti”.

Il primo intervento di 200.000 euro consiste nella realizzazione di un nuovo blocco spogliatoi a servizio della palestra della scuola primaria, intervento che sarà successivamente finanziato e completato con il rifacimento e la riorganizzazione degli spazi attualmente utilizzati al fine di adeguarli alle barriere architettoniche.

Il secondo intervento, invece, è finalizzato ad adeguare l’attuale scarico delle acque meteoriche alla normativa vigente in merito al recapito in fognatura delle acque meteoriche di prima pioggia provenienti dalle superfici impermeabili (piazzali, rampa, coperture) del centro raccolta rifiuti.

Le opere dovranno iniziare entro il 31 ottobre 2020.
“Non ci limitiamo a fare semplici opere come le asfaltature, ma con uno sforzo di efficienza riusciamo a finanziare progetti veri in pochissimo tempo che daranno impulso alle imprese, migliorando nel contempo l’offerta delle infrastrutture comunali” dichiara l’Assessore Andrea Monti.