SARONNO – [email protected] non tradisce la sua identità nella presentazione, per la prossima tornata elettorale, accanto al candidato sindaco Augusto Airoldi. Forte della sua storia ma anche del suo constante impegno per la città, merito di un sempre presente, attivo e puntuale Franco Casali, la storica lista civica si conferma coerente e in linea con gli ideali con cui l’ha fondata Angelo Proserpio. (QUI LA DIRETTA)

I temi su cui punta la civica sono, ancora una volta, l’attenzione all’ambiente, la mobilità sostenibile e la sicurezza urbana. Franco Casali ripercorrendo la storia della civica negli ultimi 5 anni ricorda le battaglie portate avanti in consiglio comunale e fuori (dalla salvaguardia dei ponticelli a quella dell’ex distretto sanitario senza dimenticare la lotta per i bagolari di via Roma per citarne alcune). Un quinquennio di opposizione all’insegna dell’ascolto dei cittadini, della trasparenza e della salvaguardia del territorio. Cardine del discorso di Casali anche la competenza che la fa da protagonista anche scorrendo i nomi di primi candidati.

Tanti i volti noti “i ritorni ci rendono fieri – spiega Casali – per la coerenza che sappiamo dimostrare e anche perchè non abbiamo cambiato identità in corsa”. C’è un bel bagaglio di competenze con Cecilia Cavaterra (ex assessore), Massiliamo D’Urso, Stefano Giusto e Paolo Sala (ex consiglieri comunali). “Ci saranno anche diverse new entry – spiega Casali – l’emergenza coronavirus ha cambiato le carte in tavola e stiamo provvedendo a verificare le disponibilità”.

Comunque hanno già dato la propria adesione anche Alessandro Galli, Davide Perfetti, Andrea Masini, Valeria Pasquarelli, Orsola Ferrario e Morena Bosaia. E non manca la sorpresa: “Tra noi c’è anche il cantante jazz Claudio Borroni che oltre al talento musicale ha anche una notevole compentenza maturata nella sua attività professionale”.

Già allineato con la squadra Augusto Airoldi che ha ribadito il suo impegno per sostenibilità, partecipazione e mobilità sostenibile ma anche l’attenzione per il civismo che sempre di più senza la sua squadra. Tra le novità l’ascolto quartiere per quartiere da realizzarsi anche appena vinte le elezioni “così da poter concretizzare già nei primi mesi, compatibilmente con le possibilità di bilancio, le richieste dei cittadini.

14 Commenti

  1. Ho visto la conferenza stampa…ho percepito parecchia reticenza e insofferenza a comunicare i nomi dei candidati in lista, non ancora completa… come fossero accessori…

  2. Le facce sono le stesse da 10 anni e la Cavaterra ha la stessa foto della campagna elettorale del 2009. Il nuovo che avanza….

  3. Le solite frasi scontate, nessuna novità, questo autocelebrarsi è abbastanza fastidioso, … e poi … ancora una volta quell’irritante frase: ascolteremo i cittadini nei quartieri” ora se vi presentate per governare la citta, siete voi che dovete proporre quello che pensate di fare … i cittadini scelgono … nei quartieri ad ascoltare i cittadini dovete andare dopo … se vincerete, per capire se state facendo bene … chiaro ?

    • Poco.

      Si vede che lei non ha idea di cosa sia la partecipazione e di cosa voglia dire coinvolgere i cittadini nella governance di una città.

      Forse è di quelli che pensano di avere le soluzioni già belle e pronte in tasca.

  4. Gli unici che nel concreto sono stati presenti con impegno, competenze e serietà in questi 5 anni. Grazie e buon lavoro!

  5. Casali nella foto del manifesto sembra che lei si sia fatto fotografare con le mani in tasca, brutta cosa sa? le persone che si fanno ritrarre con le mani in tasca danno l’impressione che vogliono nascondere qualche cosa. Non è certo un bel modo di iniziare.. Ma chi le ha fatto la campagna e chi la consiglia sull’immagine pubblica da proporre? ma lo ha pure pagato? se si si faccia ridare i soldi . Mi sembrate tutti molto improvvisati nel diffondere la vostra immagine pubblica, di certo, molto incapaci lo siete

  6. Il Coro dell’Armata Rossa celebra l’esordio elettorale !
    Sempre le solite frasi di regime !
    Le solite facce imbiancate di volemosi bene.
    Ma il messaggio è sempre lo stesso : VOTATECI POI CI PENSIAMO NOI !
    A COSA ?

Comments are closed.