SARONNO – Stamattina negli istituti superiori saronnese liceo Gb Grassi, liceo Legnani, itc Zappa, itis Riva, Ipsia Parma e negli istituti privati Castelli, Orsoline e Prealpi sono iniziati gli esami di maturità: sono poco meno di un migliaio i ragazzi coinvolti.

Dopo la chiusura dello scorso marzo per il lockdown le scuole tornano ad aprirsi non solo con il personale non docente e gli insegnanti ma anche con i studenti. Per loro è in programma un orale di un’ora sulle diverse materiale. Potranno portare una tesina sull’esperienza di alternanza scuola lavoro. Ci saranno dispenser di igienizzate e in aula solo la commissione, formata da membri interni più il presidente esterno. I ragazzi dovranno avere la mascherina ma potranno toglierla durante l’esame. Come unico supporto ci sarà una lavagna Lim. Presente solo un accompagnatore.

Elemento principe resterà comunquè l’emozione dei ragazzi ma anche dei insegnanti alle prese con un esame completamente nuovo. Lo raccolta anche il post condiviso dall’assessore alla cultura Maria Assunta Miglino, docente di una classe dell’Itc Zappa.

“Ore 7.45, la commissione inizia a lavorare per accogliere i candidati che uno alla volta e uno ogni ora sosterranno l’esame di maturità. Qui é tutto pronto ma nulla è come è sempre stato. Anche la scuola, nelle distanze , nelle modalità e per l’utilizzo dei dispositivi imposti dalla normativa anti Covid, non sembra neppure quella che abbiamo lasciato a febbraio.
L’esame di Maturità non si dimentica, questo esame rimarrà impresso nella memoria e nella storia.
Fra un po’ si comincia …”

Dalla redazione de ilSaronno un in bocca al lupo a tutti i maturandi a partire dalle studentesse Arianna Iula e Francesca Matteu che collaborano con la nostra testata.

17062020

1 commento

Comments are closed.