SARONNO – Nuova location per il centro estivo di Saronno Servizi che nelle ultime settimane ha aumentato la presenza di piccoli partecipanti. Dopo il debutto i saronnesi che passano la giornata con le proposte sportive dell’ex municipalizzata sono 79. Per questo oltre al Palaexbo e alla piscina di via Miola sarà utilizzato anche il Paladozio.”Per noi la sicurezza è importante – spiega Katia Mantovani numero uno dell’ex municipalizzata – e per questo abbiamo organizzato le attività con l’utilizzo di nuovi spazi in modo da continuare a garantire il massimo e assoluto rispetto delle normative anticovid”. I bimbi sono divisi in piccoli gruppi con al massimo 7 partecipanti, come prevede la normativa, che non si incrociano nel corso della giornata. Hanno mascherine e borracce personalizzate e anche il pranzo è a prova di covid. “Abbiamo siglato un accordo con Sodexo per avere dei vassoi monoporzione e ovviamente saranno consumati in piccoli gruppi in spazi aperti ma al coperto”. Per i bimbi tutto, dalle norme di distanziamento ai percorsi differenziati, vengono presentati come gioco tanto che la distinzione in gruppo viene realizzata, ad esempio, con mascherine di colori differenti: “Sicuramente – conclude Mantovani – si tratta di uno sforzo organizzativo importante non solo per la società ma anche per il personale chiamato a gestire una situazione nettamente più complessa”.