ORIGGIO – Ancora cani avvelenati col lumachicida nel Saronnese: è successo in questi giorni ad Origgio, con le polpette letali lasciate a terra da qualcuno, ed ingerite da due cani, uno dei quali è morto. Episodi che si sono verificati nella zona di Corte Fabbrica ed ora sono in corso le indagini della polizia locale del comando unificato di Uboldo-Origgio.

Si tratta di fatti molto simili a quelli accaduti anche altrove nella zona, anche in tempi recenti, da Gerenzano alla confinante Uboldo (dove sono morti due cani); e sempre fortemente stigmatizzati dalle associazioni animaliste che chiedono a chiunque abbia visto qualcosa di anomalo, di contattare subito le forze dell’ordine perchè possano compiere gli accertamenti del caso e, magari, trovare il colpevole.

(foto archivio: le polpette avvelenate, non solo ad Origgio ma in tutta la zona nel corso del tempo si sono verificati svariati episodi, che hanno portato alla morte di diversi cani)

02072020

2 Commenti

  1. Impariamo a non mangiare quello che troviamo per strada.
    Che in una società civile ci sia gente che occupa il tempo ad avvelenare polpette e poi portarle per strada come esca per gli animali non è normale.

  2. È molto più difficile evitare che un cane o un gatto resista al letal boccone. Per non parlare di tutti quegli animaletti quasi invisibili che circondano le campagne e le aree boschive .Sono molto addolorato per chi ne fa le spese, ovvero i nostri amici pelosi, piumati , striscianti ,saltellanti, volanti e chi più ne ha più ne aggiunga .provo Profondo disprezzo per il colpevole. Deve avere una vita molto misera e triste per doversi “rifare” su esseri indifesi. Costituisciti e poni rimedio . Se hai prove concrete denuncia . Un giorno è un cane innocente il prossimo potrebbe toccare a un bambino curioso. Fermiamo questa catena prima che ci arrivi in faccia.

Comments are closed.