SARONNO – Com’è andata il secondo giovedì dei negozi aperti sino a tardi per l’estate? Un poco meglio riguardo al numero di esercizi commerciali aperti, pochissimi il giovedì precedente ed una dozzina ieri sera (ovviamente esclusi bar e ristoranti, che in generale sono sempre aperti). Male o quanto meno malino riguardo alle presenze di visitatori e cittadini nelle vie del centro pedonale, complicemente sicuramente anche il maltempo che ha proposto un paio di acquazzoni in rapida successione proprio nel momento di decidere: “Uscire o stare in casa?” Alle 21 con la pioggia evidentemente in molto hanno optato per la seconda ipotesi.

Capitolo mascherine: ormai sono un optional, che i più volenterosi portano al collo o in tasca, quasi nessuno ieri sera le usava per coprirsi bocca e naso come sarebbe, anzi è obbligatorio secondo l’ordinanza regionale del governatore Attilio Fontana. Con la speranza che, in fondo, a Saronno il coronavirus sia ormai sconfitto. L’Amministrazione comunale non rende noti da tempo i dati ufficiali sui nuovi contagi sul territorio; l’ultimo dato regionale disponibile risale a diversi giorni fa, attestandosi a 240 casi confermati in città ma molto pochi nei giorni precedenti.

03072020

5 Commenti

  1. Sulla salute dei cittadini si vigila? C’era la Locale a fare multe? O si “salvaguardia” solo quella dei consiglieri comunali tenendoli a casa? 😉

  2. la conta delle FdO? sarà sempre a 0. nei bar non si rispettano le distanze, non si usano le mascherine…brilliamo sempre per coerenza.

Comments are closed.