SARONNO – E’ partito stamattina da Saronno il mototour “Rimettiamola in Moto” organizzato da Fratelli d’Italia dopo la presentazione di sabato scorso in piazza Volontari del sangue a Saronno.
E’ un tour a tappe per le città della provincia di Varese: ogni pit stop è una piazza con un gazebo per raccogliere fondi. Come detto il punto di partenza è stato il gazebo allestito alle 8,30 in piazza Libertà a Saronno. Alle 9 la partenza per il tour passando per Busto Arsizio, Somma Lombardo, Angera, Ispra, Laveno. Tra i protagonisti che hanno dato il benvenuto alla carovana anche il presidente della provincia di Varese e sindaco di Busto Emanuele Antonelli. Tappa finale Luino, con il sindaco Andrea Pellicini portavoce provinciale di FdI.Si tratta di un’iniziativa pensata “per promuovere la ripresa della Nazione e gli ideali del Partito e della Destra politica italiana ed a sostegno di molteplici iniziative benefiche sul territorio”.

Al gazebo a Saronno con l’assessore Gianpietro Guaglianone erano presenti diversi militanti e simpatizzanti mentre il segretario cittadino di FdI Ernesto Credendino l’assessore Gianangelo Tosi hanno partecipato al mototour. Diversi i saronnesi che, nel rispetto delle normative di distanziamento sociale, si sono fermati per scambiare due battute, conoscere l’iniziativa ma soprattutto avere qualche indiscrezione sulla situazione politica a Cislago e sulle imminenti elezioni a Saronno ed Origgio.

1 commento

Comments are closed.