SARONNO – E’ tornato a Saronno Giacomo Sanvitale calciatore saronnese che da tempo vive negli States e che ha vissuto lì l’emergenza coronavirus. Ieri Sanvitale è stato ospite a Radiorizzonti ad intervistarlo la nostra Francesca Matteu.

Ecco qui la diretta

Ventidue anni, Sanvitale ha militato nelle giovanili biancocelesti e poi ha spiccato il salto verso l’estero, non solo oltre Oceano. “Ci ho sempre creduto, il calcio mi ha cambiato la vita – aveva spiegato in una videointervista realizzata durante il lockdown a ilsaronno – Da vero saronnese ho iniziato nel Fbc ma a 15 anni lasciai l’Italia per la Svizzera, con l’esperianza nel Mendrisio. Non mi rinnovarono il contratto per la prima squadra ma lo stesso giorno mi hanno chiamato un provino negli Stati Uniti d’America!” racconta il giocatore.
Un bel ricordo è per l’Fbc Saronno, “mia mamma provò a farmi iscrivere ad equitazione ma la passione era per il calcio! Poi la Svizzera con la possibilità di andare anche al torneo di Viareggio, bellissimo! Poi la partenza giovanissimo per gli Usa, come abbia fatto non lo so neppure io: in America sono studente-atleta. Negli Stati Uniti si aprono due strade parallele, calcio e studio mentre in Italia conciliare le due cose era impossibile”. Negli Usa, “sono arrivato a Lafayette, squadra e realtà piccolissima con grande impatto. Ma in America è tutto bello! Nel campionato di collage è una delle migliori formazioni e vincemmo il campionato. Poi l’offerta da Saint Louis, e mi sono spostato qui! Questa stagione è stata pazzesca: mi sono infortunato subito ma ho lavorato duro. Siamo diventati campioni del Missouri ed abbiamo perso contro Illinois, in una partita giocato nell’ultima mezz’ora in 9 contro 11”. Come ruolo è quello di ala sinistra, o ala destra: “Per l’anno prossimo ho firmato a Los Angeles e quindi ora mi sposterò in California!”

3 Commenti

  1. Saronno aveva un campione e non se né accorto nessuno. Basta con questa storiella avete stancato.

Comments are closed.