SARONNO – “Non siamo diventati matti, l’ospedale di Saronno sta rischiando di perdere reparti fondamentali per la salute delle persone. Obiettivo Saronno aspetta i cittadini nella nuova sede operativa, in via Padre Luigi Monti 13, nota ai saronnesi come via Còm, martedì 14 luglio alle 21 per la presentazione della campagna di raccolta firme che ha deciso di organizzare, spinta dalle richieste pervenute dai cittadini e dal personale del nosocomio, per il suo storico ospedale”. Così una nota della lista civica.

L’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ha dato il colpo di grazia a molte unità operative, comunemente chiamate reparti, che sono stati trasferiti in altre strutture della provincia e a tutt’oggi non ripristinati nella struttura ospedaliera saronnese: parliamo di Ostetricia e Ginecologia, Pediatria, Cardiologia, Oncologia e non solo. Ciò non è accettabile: è necessario che una persona infartuata o una donna incinta in situazione di difficoltà abbiano il diritto di essere curati tempestivamente. Crediamo inoltre che le persone con malattie oncologiche, che necessitano di cure continuative, debbano essere messe nella condizione di essere curate senza causare loro ulteriori pensieri e difficoltà come l’organizzazione e i costi dei trasporti necessari per raggiungere le strutture lontane. Queste Unità operative sono divenute nel tempo punti di riferimento importanti per le persone, si sono conquistate un’alta reputazione per la loro capacità ed efficienza; ciò grazie al personale straordinario che le gestiscono con passione ogni giorno e grazie al contributo di molti cittadini volontari che aderiscono attivamente e costantemente al miglioramento dei servizi erogati tramite molteplici iniziative.
Invitiamo pertanto tutti i cittadini saronnesi e dei Comuni limitrofi, il Sindaco di Saronno, i Sindaci dei Comuni del territorio, gli Assessori, il Presidente del Consiglio Comunale, i Consiglieri Comunali e tutte le forze politiche saronnesi a partecipare alla petizione con la loro firma.

La nostra sede è molto grande: anche numerosi avremo la possibilità di rispettare i protocolli e le distanze di sicurezza previste per legge. Facciamo sentire le nostre voci.

11072020

8 Commenti

  1. una battaglia giusta, una battaglia di civiltà che deve essere fatta da tutti insieme indipendentemente dal colore politico.

    • Buongiorno, è una petizione vera e propria con documenti che arrivano dal tribunale di Busto per essere nel rispetto della legge, per questo motivo non possiamo fare una petizione online ma se è impossibilitato a raggiungerci ci scriva in privato e troveremo noi il modo per raggiungerla!

  2. Tranquilli tutti, non è stato trasferito nulla, sono solo state “accorpate” alcune realtà….
    La chiamano “razionalizzazione delle risorse”
    Razionalizzano e poi vanno via

  3. Quanto costa la nuova sede e soprattutto chi la paga? Non rendicontate più da marzo le spese 🧐🤔🤔🤔🤔

    • Non li metteranno mai, si chieda perché continuano a sponsorizzare i costruttori dell’Isotta Fraschini e troverà la risposta…

  4. Continua la censura del saronno.it
    La loro strategia? Pubblicano subito i commenti contro il sindaco e quelli sotto gli articoli delle opposizioni il giorno dopo, quando la notizia è passata! COMPLIMENTI! (tanto non pubblicate nemmeno questo, vero?!)

Comments are closed.