SARONNO – E’ stato un altro weekend difficile per i residenti di via Da Vinci che hanno dovuto fare i conti con una nuova “notte brava” raccontata da quel che resta nell’area verde al centro della via. Un lampione rotto, bottiglie vuote e pezzi di vetro sotto le panchine e rifiuti la fanno da padrone al punto che alcuni residenti hanno invitato, sul social network Facebook, i vicini a non portare i bimbi al parco.

Per la verità l’area verde dovrebbe essere offlimits per effetto dell’ordinanza emessa dal sindaco Alessandro Fagioli dopo un sopralluogo. In realtà il parco è aperto e anche le aree rese off limits con transenne e nastro bianco e rosso sono perfettamente accessibili con vivo rischio per i frequentatori più piccoli visto che ci sono gli spuntoni dei giochi che sono stati rimossi per la manutenzione.

Il problema è annoso e noto. Da anni i residenti si lamentano, soprattutto nel periodo estivo per la presenza di ragazzi che si radunano nell’area verde la sera e schiamazzano fino a tarda ora. In passano erano stati realizzati degli interventi mirati della polizia locale ma quest’anno il sindaco ha firmato un’ordinanza per chiudere il parco per i rischi di assembramenti legati al coronavirus.

12 Commenti

  1. Mandate i Telos a suonare nel parchetto fino alle tre di notte e il problema è risolto

  2. guarda che sono passati venerdì i bravi ragazzi del Telos e il loro cineforum fantozziano

  3. Ma fagioli ha deciso di non provare nemmeno più a fare finta di fare qualcosa? Sa che in periodo elettorale i sindaci uscenti fanno di tutto per riguadagnare fiducia e farsi rieleggere? Perché a me sembra stia facendo il contrario

  4. Così come questi personaggi perseverano ad occupare abusivamente ed in modo sfrontato questi spazi soggetti a un’ordinanza restrittiva, sarebbe consigliabile indire un incontro tra i vari amministratori degli stabili e una rappresentanza dei residenti per attivare le procedure legali contro la strafottenza e l’arroganza dei così detti giovani che altro non sono che scappati di casa dediti alla maleducazione, ad ubriacarsi e a distruggere ciò che hanno intorno, generando degrado per sminuire il valore degli immobili circostanti. I residenti non sono contro lo svago e il divertimento dei giovani ma non tollerano più questi comportamenti incivili espressi da soggetti provenienti da chissà dove. Non certo dal quartiere o dalla città di Saronno. Qual è il miele che attrae?

      • infatti, io già considero Airoldi il nuovo sindaco di Saronno, e quindi? … qual è il programma oltre alla viabilità del quartiere?

  5. Che ingrati cattocomunistifiloeuropeisti…. al Matteotti tutto va bene lo ha persino sentenziato il noto e serio regista

    • Un programma così… tempo 5 anni…. vedi come ti rinnovo la città . OPS… come vola il tempo!

  6. scommetto che sono sempre gli stessi ogni sabato notte. Si conosce il posto, l’ora e le persone…quando ero giovane io e facevamo casino il maresciallo e i suoi uomini ci facevano passare la voglia di tornare in dieci minuti! … e il giorno dopo, mazzate da mio padre!
    Forse tornare ai buoni metodi educativi non sarebbe male.

  7. Domanda: ma il ritrovo di questi “geni” nella via è casuale o l’hanno scelta apposta? 😆

Comments are closed.