SARONNO – L’Amministrazione ha reso nota una comunicazione sui rischi legati alla presenza dell’ozono in atmosfera in questo periodo.

Ecco il testo integrale

L’accumulo di Ozono nell’atmosfera può provocare effetti dannosi alla salute ed in particolare all’apparato respiratorio, provocando irritazione agli occhi ed alla gola, tosse e riduzione della volta terminata l’esposizione ad elevati livelli d’ozono.

S’invitano pertanto, le categorie della popolazione più a rischio ed in particolare: bambini, soggetti sani che fanno attività fisica all’aperto, persone con malattie respiratorie (asma, broncopneumopatie croniche), persone con particolare suscettibilità all’ozono (anziani o persone con particolari malattie cardiache) a limitare l’esposizione e le attività all’aria aperta nelle ore di maggiore insolazione (tra le 12 e le 16).

Le ore più calde della giornata andrebbero trascorse in ambienti chiusi, avendo l’accortezza di ventilarli al mattino presto ed alla sera.
Si consiglia, inoltre, un’alimentazione ricca di sostanze antiossidanti (frutta e verdura di stagione).

S’invita, infine, la popolazione a contribuire al contenimento della formazione dell’ozono: riducendo l’uso degli autoveicoli privati, facendone eventualmente un uso condiviso; mantenendo una velocità costante dei veicoli, nel rispetto dei limiti fissati; verificando gli scarichi dei veicoli, soprattutto quelli non catalizzati e quelli diesel; evitando l’accensione di fuochi.

Si rammenta, che le precauzioni per il rischio ozono sono utili anche contro i rischi connessi alle ondate di calore.
Si segnala inoltre che per l’emergenza caldo, per gli anziani soli ed in condizioni di fragilità, può essere attivato un servizio di monitoraggio e di controllo a domicilio, contattando direttamente l’ufficio Servizi Sociali.
Per ulteriori approfondimenti è consultabile il sito di Arpa: https://www.arpalombardia.it/Pages/Ozono%2C%2Din%2DLombardia%2Dsuperata%2Dla%2Dsoglia%2Ddi%2Dallarme%2Easpx

1 commento

Comments are closed.