CERIANO LAGHETTO / SARONNO – I lavoratori della Gianetti ruote si sono ritrovati… sotto il ponte: rappresentati sindacali e dipendenti della storica azienda, che era stata fondata all’inizio del secolo scorso dall’imprenditore e benefattore saronnese Gaetano Gianetti e che ha sede alla periferia di Ceriano Laghetto, l’altro giorno sono usciti dalla fabbrica ed hanno dato vita ad una assemblea all’aperto.

Al momento – dopo una serie di passaggi di proprietà – la società della Gianetti ruote, la Gianetti Fad wheels, gestisce due stabilimenti, oltre a quello di Ceriano che ha 150 dipendenti anche quello più grande di Carpenedolo nel Bresciano: la richiesta di sindacati e maestranze è di un “piano di rilancio credibile”. Da lunedì nello stabilimento di Ceriano Laghetto torna la cassa integrazione straordinaria. Richiesta dei dipendenti all’azienda, anche quella di anticipare le quote della cassa integrazione per non dovere attendere i tempi di erogazione della stessa da parte dello Stato.

(foto: una immagine della Gianetti ruote di Ceriano Laghetto)

19072020

11 Commenti

  1. Altra azienda storica che chiuderà grazie anche allo stato italiano difensore del made in italy

  2. Un altro pezzo di storia del saronnese che se ne va, vedremo la provincia di Monza cosa farà…

  3. La presenza delle autorità comunali cerianesi (sindaco 1 o 2) sarebbe stata molto gradita.

Comments are closed.