LIMBIATE – C’è grande preoccupazione, espressa dalle famiglie limbiatesi anche sui social, per le condizioni strutturali della palazzina ex Desanctis di via Montegrappa, dove dieci giorni fa si è verificato un infortunio sul lavoro.

Quello che, in un primo tempo, era stato catalogato come un incidente dovuto dalla caduta da un’impalcatura, si è rivelato essere invece un crollo di una soletta posizionata al primo piano dell’edificio che, da settembre, ospiterà gli studenti della scuola primaria Anna Frank.

Come spiegato anche dal dirigente del settore Tecnico di Limbiate in consiglio comunale, “l’operaio era un dipendente della ditta che stava effettuando verifiche sugli scarichi dei bagni, verifiche propedeutiche ai successivi interventi di sistemazione dell’immobile assegnate in appalto qualche giorno più tardi”.

La palazzina assegnata in comodato d’uso gratuito dalla Provincia di Monza e Brianza al comune di Limbiate era agibile ed è per questo motivo che, prima di iniziare i lavori di ristrutturazione, l’amministrazione aveva preferito far eseguire alcuni controlli per dettagliare meglio i successivi interventi di manutenzione dei servizi igienici.

La preoccupazione delle famiglie dei bambini destinati qui in via Montegrappa è ora doppia: da una parte si pretende una verifica di staticità dell’intero edificio (e, a questo proposito, dal comune confermano che, in accordo con ATS, si sono già avviate le verifiche di staticità dei solai e di quant’altro sarà necessario) e, dall’altra parte, ci si domanda se, considerato che i tempi erano già stretti e che adesso saranno necessari ulteriori accertamenti, la scuola sarà agibile per la metà di settembre.

27072020

3 Commenti

    • Eviti il discorso scuole che grazie alla fantastica giunta i nostri piccoli non avranno le classi agibili causa amianto , problematica portata alla luce dai genitori l’anno scorso.

Comments are closed.