SARONNO – “Piazze e quartieri” questa è la partenza della campagna elettorale di Fratelli d’Italia che nel weekend è stata protagonista di un doppio gazebo in piazza Volontari del sangue sabato e al Matteotti domenica.

Allo stand oltre al segretario cittadino Ernesto Credendino presenti gli assessori Gianangelo Tosi e Gianpietro Guaglianone e diversi attivisti e candidati. Il realtà il gazebo si è trasformato in un momento di confronto e di sopralluogo visto che molti residenti sono venuti a curiosare ed hanno approfittato della presenza dell’assessore all’Ambiente per richieste e segnalazioni.

“Ero stato al Matteotti di recente con un sopralluogo per la sistemazione della pensilina (tra via Amendola e via Don Minzoni ndr) e per la recente manutenzione alle panchine – spiega proprio l’assessore – e anche domenica mattina è stata l’occasione per rispondere “direttamente” ad alcune segnalazioni dei residenti”. L’assessore ha fatto un sopralluogo guidato dai saronnesi in alcuni punti dove c’erano rifiuti abbandonati e resti del nubifragio non ancora rimossi. “Abbiamo subito attivato Amsa Econord che ha rimosso immediatamente la spazzatura ed eseguito l’intervento di pulizia – rimarca Guaglianone – L’evento di venerdì è stato eccezionale nella portata e nelle conseguenze e sono stati necessari molti interventi di pulizia prima mirati alle zone più critiche in cui c’era anche un rischio per la sicurezza e poi man mano in tutta la città. Sono arrivate diverse segnalazioni e con gli uffici si sta cercando di rispondere a tutte”.

6 Commenti

  1. Perché tra poco si vota altrimenti silenzio come tutti questi anni …. chiaramente tutti agli ordini della lega per l’indipendenza della Padania

  2. Al posto di fare i gazebo, usate le decine di migliaia di euro che avete nei cassetti a far muffa per gli aiuti alle famiglie in difficoltà!
    Ricordo a tutti che il Governo vi ha mandato 209.000 euro, la regione 90.000 per quelli che sono definiti aiuti alimentari, voi avete fatto quattro pacchi e poi il vostro Assessore è venuto a dirci che non ci sono state più richieste! A Saronno siamo diventati tutti ricchi?

  3. Il parco in via L. Da Vinci è completamente al buio prima del nubifragio. Chiamare un elettricista? Riparare i lampioni del parco oggetto di vandalismo da parte di chi(?)per ripristinare l’illuminazione. Ma i vari esponenti di partito che vengono ad illustrare quello che faranno trascorrono il pomeriggio quando ancora è giorno!

  4. A parte GP che è di Saronno e proviene da Duma Nunch, fratelli d’Italia non è in grado di esprimere consiglieri/assessori/dirigenti che siano di Saronno. Tutta gente da fuori, anche nelle fondazioni come nel caso di Demis Guidi, possibile che non ce ne sia uno valido che viva a Saronno?

  5. L’assessore poteva attivarsi anche per la derattizzazione della via Torricelli, della via Don Manzoni, via Fratelli Cervi, via Amendola che vengono visitate da ratti di grandi dimensioni provenienti dallo scavo abbandonato, in attesa si spera di bonifica.

    • Bonifica dello scavo, con questi aspetta e spera… ( sono 5 anni e mezzo che aspettiamo)

Comments are closed.