SARONNO – Sei ferri da stiro rotto, mezza dozzina di vecchi computer, una decina di tablet rotti e tante tante batterie. Sono i materiali raccolti nella giornata di lunedì dal centro ambientale mobile posizionato da Amsa ed Econord nel parcheggio dell’Unes di viale Prealpi.

Decisamente soddisfatto della riuscita dell’operazione l’assessore all’Ambiente Gianpietro Guaglianone: “Quello del Cam (centro mobile ambientale) è un servizio davvero apprezzatissimo dai saronnesi che possono, senza recarsi in discarica, liberarsi di raee ed altri rifiuti smaltendoli correttamente. Ieri mattina ho fatto un doppio sopralluogo ed ho potuto vedere di persona il gran numero di rifiuti conferiti. Merito anche del personale presente sempre disponibile a fornire spiegazioni a chi arriva a chiedere che materiali possano essere consegnati”.

Insomma un bilancio decisamente positivo: “La sperimentazione è partita a febbraio ed è stata subito un grande successo. Il lockdown ci ha fermato per qualche mese ma appena è stato possibile siamo ripartiti con tutte le precauzioni del caso come quelle messe in atto anche ieri mattina al quartiere Prealpi”.

 

1 commento

  1. come al solito fate commenti per gli addetti ai lavori. Da cittadino vorrei sapere come funziona questo nuovo servizio e come posso usufruirlo.

Comments are closed.